Pallacanestro – Upea Orlandina, Soragna: «La sconfitta non ha inciso sul nostro morale»

SoragnaNella conferenza di vigilia della trasferta per la gara contro l’Aquila Basket Trento sono Coach Gianmarco Pozzecco e il capitano Matteo Soragna a presentarsi nella sala stampa “Di Noto” del PalaFantozzi.

«Tengo a precisare che la sconfitta rimediata contro Trieste non ha assolutamente inciso sul nostro morale – apre così la conferenza stampa l’esperto capitano dell’Upea – venivano da un ciclo di sette vittorie e non abbiamo dimenticato quanto di buono abbiamo fatto in quelle partite. Poi abbiamo un allenatore preparatissimo (scherza con l’amico Pozzecco, ndr)!». Sabato l’Orlandina sarà di scena al PalaTrento per affrontare la capolista, la squadra di coach Buscaglia è, infatti, prima in classifica a quattro punti di vantaggio dalle seconde: «Giocano bene, è un gruppo collaudato, sono rimasti tanti giocatori che c’erano anche nella passata stagione – continua Soragna – Stanno facendo benissimo e ciò è una grande motivazione per noi. Sarà dura affrontarli, hanno del talento importante e sono molto alti». L’ex Biella risponde poi ai giornalisti presenti riguardo la sua condizione fisica: «Non credo personalmente ancora di essere al massimo, mi sto riadattando ai ritmi di gara, in questo momento, comunque, voglio solo essere utile alla squadra. È un torneo complicato ed equilibrato, ogni domenica puoi perdere o vincere contro tutte le squadre – conclude il capitano dell’Orlandina – non puoi permetterti di rilassarti neanche un secondo con nessuno».

Dopo Teo, è il Coach Gianmarco Pozzecco a rispondere alla stampa: «La situazione del gruppo? Beh Mays non sarà disponibile per sabato – dichiara il coach – Sente ancora dolore e non potrà giocare. Abbiamo avuto enorme disponibilità da parte sua, è un ragazzo eccezionale che ha giocato per noi pur sentendo dolore. Non è facile fare bene se il dolore ti impedisce di giocare la tua pallacanestro. Sono davvero grato a lui e, come me, tutta la squadra, siamo davvero un gruppo unito. Non mi interessa ciò che pensano di me gli altri – ha concluso Pozzecco – Io mi schiero coi miei giocatori e amo alla follia uno che scende in campo e dà tutto anche se non è in perfette condizioni».

(45)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *