Nibali prepara il mondiale alla Vuelta

Foto di Vincenzo NibaliVincenzo Nibali non è in grande forma ed i risultati che sta ottenendo alla Vuelta a España, purtroppo, lo confermano. Dopo un inizio con buone speranze, lo Squalo dello Stretto ha avuto un calo fisico, dovuto alla mancanza di preparazione che gli ha fatto accusare un ritardo di ben 13’ 34’’ dalla nuova maglia Roja, Rudy Molard.

Alla prima tappa montuosa Nibali ha dovuto alzare bandiera bianca, perdendo 4’ dal vincitore di tappa Alejandro Valverde.  Situazione prevedibile visti i tempi ristretti per il recupero dall’operazione alla vertebra, avvenuta meno di un mese fa.

Durante la quarta tappa il campione messine ha avuto un tracollo. Nel corso della salita finale lo Squalo dello Stretto ha accusato la fatica, perdendo più di 9’ dal gruppo dei migliori. A fine gara Nibali ha dichiarato di avere qualche fastidio alla schiena e questo lo porta ad avere paura di non poter tornare quello di sempre e quindi andare alla rassegna iridata senza la forma migliore.

A rassicuralo, però, ci hanno pensato il suo direttore sportivo Paolo Slongo, il compagno della Nazionale Fabio Sabatini e il compagno di squadra alla Bahrein Merida Izagirre. Il campione messinese in questi ultimi giorni ha provato molte fughe per testare la sua forma in vista delle prossime tappe.

Adesso per lo Squalo dello Stretto l’obbiettivo è solo uno: cercare di arrivare in condizione ottimale al mondiale di Innsbruck, tentando di fare bene nelle restanti tappe della Vuelta e magari centrando qualche vittoria di tappa, visto che ormai, la maglia Roja è un’utopia.

(126)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *