Il Messina non va oltre il pareggio. Contro l’Igea Virtus finisce 0 – 0

acr messina tifosiIl Messina non va oltre il pareggio contro l’Igea Virtus. Al “Barone – D’Alcontres” finisce 0 – 0. Partita accesa e vivace nel primo tempo, con occasioni per entrambe le squadre. Ripresa sotto tono, complice la pioggia, che ha appesantito il terreno di gioco. Nel Messina espulso Prisco, con Bruno costretto a difendere la porta dei giallorossi, negli ultimi minuti di gioco.

Il Messina si presenta alla partita con ben cinque variazioni rispetto alla gara contro la Vibonese. In campo dal primo minuto Meo, Lia, Inzoudine (al rientro dopo cinque turni di squalifica), Migliorini e Stranges (all’esordio assoluto dal primo minuto). Pesante l’assenza di Yeboah, dovuto rientrare in Ghana per assistere il padre malato.

La partita inizia con l’Igea Virtus decisa a dettare il proprio gioco, ma non riuscendo a creare vere occasioni da gol. Il Messina al 17’ avrebbe l’occasione di portarsi avanti, ma Ragosta e Rosafio sprecano un ottimo contropiede. Al 31’ Rosafio si fa ipnotizzare da Ingrassia, bravo a mandare la palla in angolo. Al 37’ Stranges viene steso in contropiede, trovando un’ ottima punizione in favore del Messina da buona posizione. Ragosta si incarica della battuta, ma Ingrassia è strepitoso, togliendo il pallone dal sette. Poco dopo Cozzolino potrebbe portare avanti il Messina, ma sbaglia un facile tap-in, spendendo la sfera fuori. Al 42’ Meo si esibisce in una spettacolare parata, su un tiro a giro dell’attaccante in forza all’Igea Virtus Pitarresi. Il primo tempo si conclude con il risultato di 0 – 0.

La ripresa parte con ritmi più blandi. Al 6’ Meo si infortuna, costringendo mister Modica a far entrare il portiere di riserva Prisco. Al 22’, sugli sviluppi di calcio d’angolo, l’ex della partita Biondo potrebbe portare avanti l’Igea Virtus, ma il suo colpo di testa finisce di poco a lato. Le squadre sono stanche e non riescono a produrre gioco, ma vivono di spunti dei giocatori. Al 41’ arriva una clamorosa decisione arbitrare: il portiere del Messina Prisco viene espulso dopo essere stato beccato dall’arbitro ad urinare accanto ad un cartellone pubblicitario dello stadio. Al suo posto in porta entra il difensore Bruno (complice il fatto che il Messina aveva terminato le sostituzioni). Poco dopo viene allontanato per protesta anche Modica. La partita non ha più nulla da dire, finendo sul risultato di 0 – 0.

Giovanni Irrera

(158)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *