Il Messina inizia bene il 2018. Il Portici è battuto per 1-0.

Tifosi del messina allo stadio san filippoIl Messina di mister Modica centra la terza vittoria di fila in campionato, grazie ad un gol di Ragosta. Nel primo tempo Meo para un rigore a Murolo, negando il vantaggio agli ospiti.

Rispetto all’ultima gara, per il Messina tornano in campo: Meo, Bossa, Cocuzza e Manetta. Dei due neo acquisti, invece, ci sarà Iudicelli in panchina, visto che Stranges si è fermato per infortunio.

I giallorossi cercano di fare la partita già dai primi minuti, ma tutti gli affondi non sono pericolosi per il portiere ospite Sorrentino. Al 30′ per gli ospiti arriva la prima vera occasione da gol. Cassaro stende Murolo in area di rigore, per l’arbitro è penalty. Dal dischetto si presenta lo stesso Murolo. Il suo tiro è centrale, e Meo riesce a ribattere con i piedi, risultato che non cambia e si resta sullo 0-0. I peloritani cercano di reagire, ma trovano solo un tiro sul fondo da parte di Lavrendi. Al 42′ Murolo sbaglia l’ultimo passaggio per mandare il compagno in porta, sprecando un ottimo contropiede. Il primo tempo si conclude sullo 0-0, con il Portici che può recriminare per le occasioni sprecate.

La ripresa inizia con Cocuzza che spreca in area, dopo un’azione convulsa in area di rigore. Al 21′ ancora un’altra occasione per gli ospiti. Meo copre contro Varriale in uscita, lasciando la porta sguarnita, per fortuna dei giallorossi il primo ad arrivare è Cassaro, che spazza via la sfera. Al 30′ il Messina passa in vantaggio grazie al neo entrato Ragosta. Dopo essere stato lanciato sulla fascia da Bettini, l’attaccante giallorosso si accentra e scaglia la palla all’angolino, battendo un incolpevole Sorrentino. Al 40′ Mascari potrebbe raddoppiare, ma dopo aver superato Sorrentino in uscita, viene murato da un difensore della squadra campana. La partita finisce con il risultato di 1-0.

Oggi il Messina può dirsi fortunato del risultato di oggi, viste le numerose occasioni sprecate dagli ospiti (soprattutto il rigore). Ottima la prova di Ragosta che centra il suo 5 gol personale del campionato. Adesso i peloritani non devono fermarsi più, cercando di fare un ritorno da protagonisti per poter puntare ai playoff.

Giovanni Irrera

(107)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *