La riscossa del Messina, i giallorossi battono il Gela con un netto 3 – 0

Foto dal match messina-gelaIl Messina conquista la vittoria in casa nella partita contro il Gela: doppietta su rigore di Genevier e terzo gol di Cocimano. Una partita sempre in avanti quella condotta dalla squadra di mister Biagioni che si conclude con un secco 3 a 0. Per gli ospiti espulso Ragosta, ex del Messina, protagonista anche di un rigore sbagliato.

Le formazioni ufficiali sono state:

Messina: Ragone, Dascoli, Barbera, Traditi, Porcaro, Russo, Arcidiacono, Biondi, Rabbeni, Genevier, Petrilli. A disposizione Compagno, Guehi, Cocimano, Mancuso, Bossa, Gambino, Carini, Sarcone, Biancola. Allenatore Biagioni.

Gela: Castaldo, Polito, Caruso, Burato, Sicignano, Brugaletta, Alma, Mannoni, Dieme, Schisciano, Ragosta. A disposizione Rao, Mengoli, Misale, Sowe, Mileto, La Valdera, Montalbano, Mauro, Cuzzilla. Allenatore Zeman.

I momenti salienti di Messina-Gela

Il match, valido per la nona giornata del campionato di Serie D, parte subito in attacco il Messina, dimostrando una buona forma fisica. Al 15′ bella occasione per i giallorossi con gran tiro di Traditi ma il portiere avversario, Castaldo, si fa trovare pronto. Al 20′ primo cartellino giallo della gara per Ragosta dopo un brutto contrasto con il giallorosso Dascoli.

La punizione viene affidata a Genevier, bravo ad indirizzare il pallone verso il centro dell’area avversaria, ma dalla barriera arriva una deviazione di braccio ed è calcio di rigore in favore del Messina. A calciare dal dischetto si presenta lo stesso Genevier, che spiazza Castaldo portando il risultato sull’ 1-0 per il Messina.

I giallorossi spingono ancora, trovando un’altra occasione con Traditi ma il suo tiro – da ottima posizione – finisce alto. Il Gela vuole cercare il pareggio, ed incomincia ad attaccare a testa bassa, trovando anche la chance del pari: Petrilli commette fallo su un avversario, è rigore, dal dischetto si presenta Ragosta. L’ex del Messina calcia, ma Ragone si supera, neutralizzando la ghiotta occasione da gol per i gelesi.

Al 36′ il Messina avrebbe l’opportunità di raddoppiare in contropiede con Rabbeni, ma la sua conclusione finisce alta. Al 43′ episodio chiave della partita. Dascoli viene contrastato fallosamente in area di rigore da Ragosta, per l’arbitro è rigore più ammonizione, quindi per l’ex Messina la partita finisce in anticipo, lasciando la propria squadra in dieci per il resto della gara.

Al dischetto torna Genevier che batte ancora una volta Castaldo con un rigore perfetto e porta il vantaggio sul 2-0. Il primo tempo si conclude così, Messina due reti avanti rispetto al Gela e squadra avversaria che giocherà la ripresa con un uomo in meno.

Il secondo tempo inizia con un Messina sempre in avanti, cercando il gol per poter chiudere la partita. Al 15′ il Gela si affaccia nella metà campo giallorossa, con un tiro di Mannone, ma Ragone si fa trovare pronto.

Gli ospiti provano qualche affondo in più nella speranza di riaprire la partita ma al 30′ il Messina trova il tris. Dopo un calcio d’angolo del Gela, il Messina parte in contropiede con Gambino, bravo a servire Cociminano che, da pochi passi batte ancora un volta Castaldo, portando il risultato sul 3 – 0.  Poco dopo il 3-0, Ragone si esalta ancora, negando il gol ad Alma. Nel finale di partita il Messina controlla la partita, aspettando solo il fischio finale. La partita finisce 3 – 0 con i giallorossi in ottima forma, riuscendo a centrare una vittoria che mancava dal 30 Settembre.

Primo successo per Biagioni, dopo un’ottima prestazione. Migliori in campo Ragone e Genevier. Il primo è stato abile nel bloccare tutti gli attacchi avversari, compreso un rigore, mentre il secondo, ha dato dimostrazione della sua classe creando gioco ed occasioni, il tutto condito da una due rigori messi a segno con estrema sicurezza.

 

Giovanni Irrera

(80)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *