Messina a bocca asciutta: il Lecce passa 2-0

????????????????????????????????????

Il Messina esce a testa bassa dal “Via del Mare” e rimedia la seconda sconfitta esterna consecutiva. E’ il Lecce a portare a casa i tre punti nella gara di questo pomeriggio decisa dalla reti dell’ex di turno Surraco e di Lepore. Impegno e grinta dei biancoscudati, ma poca incisività nel reparto avanzato: per la squadra peloritana si tratta della quarta partita senza reti segnate. Orfano degli infortunati Gustavo, Bramati e Tavares, il tecnico Di Napoli si affida agli stessi undici che domenica scorsa hanno pareggiato 0-0 con la Juve Stabia. Tra i pali si sistema Berardi, in difesa Martinelli, Burzigotti, Parisi e De Vito, al centrocampo Fornito, Baccolo e Giorgione. Tridente d’attacco formato da Barraco, Cocuzza e Leonetti.

Primi venti minuti equilibrati e privi di azioni veramente degne di nota.  Al 30′ ci prova il Messina con un tiro dalla distanza di Parisi che Perucchini neutralizza in tuffo. I pugliesi replicano al 39′ con Moscardelli che da ottima posizione sfiora il palo in acrobazia. Nient’altro da segnare nella prima frazione di gara.

La ripresa regala maggiore spettacolo. Al 50′ ci prova Papini sugli sviluppi di un corner, ma il suo colpo di testa pecca di precisione. Al 52′ si fa vivo il Messina con Leonetti che non riesce a centrare la porta. Buona occasione per i biancoscudati al 56′ con una botta di Parisi che Perucchini riesce a respingere. Il Lecce riparte con il piede sull’acceleratore e trova il vantaggio con l’ex Surraco che finalizza dopo il passaggio illuminante di Curiale. Il Messina reagisce, ma lo fa nel modo sbagliato: al 60′ Baccolo entra duro sullo stesso Surraco e rimedia il secondo giallo. Al 69′ i padroni di casa sfiorano il raddoppio, ma è bravo Berardi a dire di no a Moscardelli. Al 75′ si ristabilisce la parità numerica in seguito all’espulsione di De Feudis dopo una brutta entrata ai danni di Giorgione. Cinque minuti dopo, grande spavento per Lepore che perde i sensi in seguito ad uno scontro di gioco, fortunatamente tutto si risolve il calciatore salentino può tornare in campo poco dopo. Al minuto 85′ Berardi si fa trovare attento e neutralizza una conclusione a giro di Curiale. Passano appena tre minuti e il Lecce raddoppia con un calcio di punizione di Lepore.

Il tabellino

Lecce – Messina 2-0

Marcatori: 57′ Surraco, 88′ Lepore

Lecce: Perucchini, Freddi, Legittimo, Papini, Abruzzese, Cosenza, Lepore, Salvi (64′ De Feudis), Moscardelli (75′ Doumbia), Surraco, Curiale (90′ Diop).  Allenatore: Piero Braglia.

Messina: Berardi, Burzigotti, De Vito (86′ Salvemini), Baccolo, Martinelli, Parisi, Fornito, Giorgione, Cocuzza (60′ Padulano), Barraco (68′ Biondo), Leonetti. Allenatore: Arturo Di Napoli.

Arbitro: Antonio Di Martino della sezione di Teramo. Assistenti: Genny Sbrescia della sezione di Castellammare di Stabia e Pierluigi Della Vecchia della sezione di Avellino.

Ammoniti: Martinelli (M),  Parisi (M),  Moscardelli (L),  Salvi (L), Cosenza (L), Abruzzese (L)

Espulsi: Baccolo (M), De Feudis (L).

 

 

(79)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *