Il Messina pareggia 0-0 a Sassari. Domenica la sfida con l’Ischia

torresmessina2Al “Vanni Sanna” di Sassari ha inizio per il Messina l’appuntamento con la Poule scudetto, competizione riservata alle nove promosse in Seconda Divisione che mette in palio il titolo di Campione d’Italia Dilettanti. Nell’undici di partenza da opporre alla Torres, vincitrice del girone G, Catalano punta su Quintoni laterale sinistro di difesa, Cicatiello in mezzo al campo con Bucolo, lasciando fuori Maiorano, Parachì e Savanarola esterni di centrocampo e Cocuzza in avanti al fianco di Corona.

Il match ha una lunga fase di studio, i ritmi non sono elevati. Al 13′ la prima vera occasione è di marca giallorossa: Corona innesca il compagno di reparto Cocuzza, la cui conclusione viene sventata con i piedi dal portiere sardo. Dopo qualche velleitario tentativo dei padroni di casa, ospiti ancora pericolosi al 21′, protagonista Re Giorgio che supera un paio di avversari e semina il panico nella metà campo della Torres, la sfera giunge a Parachì che, dalla destra, spedisce però a lato. La formazione di Bacci aumenta la pressione nel finale di tempo e va vicina al gol al 35′ con Idda, lesto a deviare sugli sviluppi di una punizione, ma con palla che si spegne sul fondo. Ancor più ghiotta la chance capitata al 42′, quando uno strepitoso Lagomarsini dice di no con un intervento da campione sul colpo di testa ravvicinato di Meloni che aveva già fatto gridare al gol i sardi. Si va al riposo sullo 0-0.

L’avvio di ripresa, dopo un tiro di Savanarola, procede senza grossi sussulti. Predominio territoriale in questa fase della Torres che colleziona corner. Sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina Idda, al 18′, colpisce di testa senza però inquadrare la porta. Il primo cambio lo opera Catalano: dentro Guerriera per Parachì. Al 28′ è proprio il neo entrato ex Milazzo a presentarsi a tu per tu con Secchi: il pallonetto non è però ben calibrato e il portiere può bloccare. Grande occasione sciupata dal Messina. Qualche minuto dopo è la volta di Chiaria che rileva Corona. Al 33′ pericolosi i sardi con Bisogno che calcia a lato da buona posizione. Ultima mossa di Catalano l’inserimento di Ferreira per Cocuzza. Migoni spara poi alto sopra la traversa, ma al 44′ replicano gli ospiti con il tiro a giro di Ferreira terminato alto. La Torres chiude in crescendo, ma il risultato non si schioda dallo 0-0 iniziale, complice anche la stanchezza generale. Un punto per parte e il Messina tornerà dunque in campo domenica prossima, al “San Filippo”, per incontrare l’Ischia nell’ultimo turno del triangolare 3. Prima, mercoledì, andrà in scena la sfida tra i campani e i sardi.

(40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *