Finalmente Messina. A Palazzolo finisce 2 – 3 per i giallorossi

acr messina tifosiIl Messina riesce finalmente ad eliminare quello 0 dalla casella vittorie e porta a casa i primi 3 punti, importanti in vista della lotta salvezza. Ottima la prova di Mascari, che da subentrato realizza una splendida doppietta.

Peloritani che si presentano alla sfida con le assenze per infortunio di Dezai, Prisco, Cassaro e Tricamo e dello squalificato Polito. Mister Modica, rispetto alla brutta sconfitta subita domenica da parte della Vibonese, cambia ben 5 titolari, facendo esordire dal 1′ Meo e Bucca, rilanciando Cocuzza, Ragosta e Bruno.
Partita che inizia con un ottimo Messina che al 5′ trova subito la rete con Rosafio, grazie ad un perfetto inserimento sul filo del fuorigioco, che gli permette di battere il portiere padrone di casa. Da menzionare l’ottimo passaggio filtrante di Ragosta.

Neppure 5 minuti dopo il Palazzolo potrebbe pareggiare con Cannavò, ma il portiere giallorosso Meo si esibisce in super intervento, evitando che la sfera varchi la linea di porta. Partita viva, con occasioni da entrambe le parti e con portieri protagonisti. Al 27′ arriva il pareggio con un bellissimo gol di Boncaldo realizzato grazie ad un tiro dalla distanza, su cui Meo non può fare nulla. I peloritani accusano il colpo, ma i padroni di casa non sono bravi a sfruttare il momento, trovando sulla loro strada un bravissimo Meo. Al 43′ Rosafio, dopo essere entrato in area di rigore, viene steso da Esposito: per l’arbitro è calcio di rigore. Alla battuta dagli 11 metri si presenta Cocuzza. Dopo il penalty però il risultato non cambia, perchè Ferla para la conclusione del giocatore peloritano. Primo tempo che finisce sul risultato di 1 a 1, con i giallorossi che possono recriminare sul mancato vantaggio, per l’errore dal dischetto di Cocuzza, ma rispetto a domenica scorsa è tutto un altro Messina. Da menzionare che erano più presenti i tifosi ospiti, rispetto ai tifosi di casa.
Ripresa che inizia in maniera più blanda, vista anche la stanchezza delle due squadre per un primo tempo corso a 1000 all’ora. I padroni di casa cercano di alzare i ritmi con i propri attaccanti, che impegnano sempre di più il portiere ospite. Al 64′ Porto su punizione mette ancora alla prova Meo, bravo a spingere la palla in corner. In occasione della battuta dalla bandierina, Grasso porta in vantaggio i gialloverdi con un bel colpo di testa: complice la difesa del Messina, per averlo lasciato un pò troppo solo in mezzo all’area di rigore. I peloritani non ci stanno e reagiscono subito con Cocuzza che, da ottima posizione, sbaglia il colpo di testa, indirizzando il pallone su Ferla. Al 73′ mister Modica decide di gettare nella mischia Mascari, al posto di un ormai spento Ragosta. Intuzione che si rivelerà giusta. Poco dopo arriva il gol messinese con Cocuzza, ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco, ma il pareggio non tarda ad arrivare. Al 80′ il neo-entrato Mascari salta il difensore avversario, e a tu per tu con Ferla, sigla la rete del provvisorio 2 – 2. Partita che diventa spettacolare negli ultimi minuti, con occasioni da entrambi i lati, ma sarà il Messina a mettere la firma finale sulla partita. All’ 85′ Mascari realizza da calcio d’angolo la sua doppietta personale, portando il risultato sul 2 – 3. Rimonta completata da parte degli uomini di mister Modica. Dopo gli ultimi minuti di sofferenza, i giallorossi possono esultare per la prima vittoria in campionato, con il risultato finale di 2 – 3.
Ottima partita da parte del Messina, che finalmente riesce a sbloccarsi con una bella prova. I ragazzi di mister Modica, hanno mostrato un carattere, che non si era visto nelle ultime uscite.

(119)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *