Trenta nuotatori per la Traversata dello Stretto di Messina

Foto realizzata con drone dello Stretto di MessinaTutti con gli occhi puntati verso l’orizzonte domani, per assistere a una nuova impresa tra le acque dello Stretto: 30 nuotatori, alcuni italiani, altri australiani, si cimenteranno, domani, nella traversata dello Stretto di Messina. La partenza è fissata per le ore 8.30 da Capo Peloro, mentre l’arrivo è previsto intorno alle ore 10.00 a Cannitello, in provincia di Reggio Calabria.

Con i suoi 3 chilometri e 450 metri circa, lo Stretto di Messina ha nutrito per secoli l’immaginario collettivo e rappresenta, tutt’oggi, una sfida imprescindibile per tutti i nuotatori, amatoriali o professionisti, che si siano avvicinati all’Isola di Colapesce almeno una volta nella vita. Le imprese da ricordare sono tante e la bella stagione, ormai pronta ad avviarsi alla sua conclusione, non può che incoraggiarle. A replicare, domani, mercoledì 3 ottobre, sarà un gruppo di nuotatori di diversa nazionalità coordinati da Nino Fazio, dirigente della ASD Ulysse, un’associazione sportiva messinese nata nel 2003 e dal 2006 affiliata alla Federazione Italiana Nuoto, che ha alle spalle tanti successi.

La presenza dei nuotatori nelle acque dello Stretto verrà segnalata tramite imbarcazioni provviste di un cartello recante la scritta “Uomo in mare”, al fine di consentire lo svolgimento della manifestazione sportiva in tutta sicurezza. In vista dell’evento, infatti, la Capitaneria di Porto di Messina, una volta concessa l’autorizzazione, ha diramato un avviso indirizzato a tutte le navi in transito nella zona, avvisando della traversata e chiedendo di navigare presentando la massima attenzione.

(426)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *