Cus Unime, Cama scalda i motori in vista del match con la Polisportiva Acese:”Sarà fondamentale l’approccio”

cama francesco lucaSarà scontro al vertice sabato pomeriggio alla cittadella universitaria, dove il Cus Unime ospiterà la Polisportiva Acese, per quello che si preannuncia come il match più importante della 7’ Gionrata del Campionato di Serie B maschile di Pallanuoto.  . Entrambe le squadre hanno 15 punti all’attivo, frutto di cinque vittorie e di una sola sconfitta.

Per quanto riguarda i messinesi, la sconfitta di Crotone è ormai lontana qualche turno e la squadra allenata da Sergio Naccari ha saputo subito ricompattarsi e riprendere immediatamente la corsa al vertice, crescendo ed acquisendo partita dopo partita maggiore consapevolezza nei propri mezzi. Gli i acesi, invece, hanno conosciuto il sapore amaro del primo ko stagionale in occasione dell’ultimo turno nell’ultimo turno di campionato, tra le mura amiche, per mano della Waterpolo Catania, attuale cocapolista del torneo.

Sarà, dunque, una vera e propria battaglia sportiva: nessuna delle due compagini vorrà perdere punti importanti e venderà cara la pelle per uscire vittoriosa dall’incontro. Palla in vasca a partire dalle 15, mentre a caricare l’ambiente ci pensa Ciccio Cama: “Ho sposato l’anno scorso questo progetto e sono soddisfatto della mia scelta di rimanere al Cus perché credo fortemente nei programmi futuri della società. Sabato ci aspetta un incontro fondamentale sia per i punti in palio sia perché potrà darci risposte importanti sulla nostra crescita. Sono convinto che, per avere la meglio sugli acesi, sarà determinante il nostro approccio alla gara: non basteranno esclusivamente tecnica e tattica ma sarà fondamentale il contributo di tutto il gruppo, per dimostrare che stiamo lavorando bene ed ormai stiamo acquisendo al meglio tutti i meccanismi di gioco. Inoltre siamo di fronte ai nostri tifosi che, sono sicuro, ci daranno la solita importantissima spinta dagli spalti. Sabato, insomma, ci sarà da divertirsi”.

(27)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *