Cuore e sacrificio: Messina – Matera 2-1

unnamedNonostante i cinquanta minuti disputati in inferiorità numerica il Messina porta a casa tre punti importanti contro il più quotato Matera e resta imbattuto in campionato. Prova di carattere per i giallorossi che trovano il vantaggio al 18′ con Tavares ma al 41′ restano in dieci per il doppio giallo a Gustavo. Il Matera sale in cattedra e al 58′ riacciuffa il pareggio con Capitan Iannini. La squadra lucana ci crede e schiaccia il Messina che si rintana nella propria area di rigore. Ma il sacrificio di Baccolo e compagni viene premiato: all’89’ Cocuzza lancia Zanini tutto solo verso la porta avversaria, in area interviene Meola che provoca il rigore e rimedia il cartellino rosso. Dal dischetto Cocuzza fa esplodere il S.Filippo.

Primo sussulto del Messina al 3′ con il cross dalla destra di Gustavo e la girata di Zanini che chiude troppo la diagonale e non  inquadra. Risponde il Matera tre minuti dopo con un filtrante di Carretta verso Regolanti che in scivolata prova la deviazione vincente, ma è attento Berardi. L’intensità del vento ostacola le ripartenze del Messina, impossibilitato ad effettuare lanci lunghi verso il reparto avanzato. Terreno di gioco invece in buone condizioni nonostante la pioggia caduta sulla città dalla mattinata. Azione insistita del Messina partita dai piedi di Barraco che allarga per De Vito, ottimo pallone dalla sinistra del numero 3 di casa, al centro dell’areaTavares indovina l’incornata vincente. Al 29′ su angolo di Letizia mischia in area, Baccolo ci mette una pezza forse con un tocco di braccio sulla linea di porta. Proteste ospiti. Sul rinvio di Berardi il pallone va a Barraco che si invola sulla sinistra inseguito dagli avversari, mette al centro per Gustavo che entra in contatto con il difensore lucano e cade a terra in modo plateale. Il direttore di gara lo ammonisce per simulazione. Al 32′ ci prova Letizia con un tiro a giro sul quale Berardi dice di no. Ancora Matera in ripartenza con una conclusione debole di Regolanti che viene facilmente neutralizzata dal portiere di casa. Al 35′ Tavares scarica per Barraco che fa partire un rasoterra smanacciato in corner da Bifulco. Al 41′ il Messina resta in dieci: Gustavo già ammonito si becca il secondo giallo per una dura entrata su De Rose. Gli ospiti prendono coraggio e terminano la prima frazione di gara nell’area del Messina.

Matera all’attacco nei primi minuti della ripresa. Al 49′ Letizia scarica al centro per De Rose che di mezzo esterno conclude, tiro deviato in corner. Di Napoli si copre con l’ingresso in campo di Barilaro al posto di Barraco. Al 59′ il Matera ristabilisce la parità con un colpo di testa di Iannini sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 51′ è il turno di Cocuzza che rileva Tavares. Al 65′ brivido per il Messina con una punizione  battuta corta da Letizia che appoggia per Iannini il cui tiro deviato per poco non beffa Berardi. Al 79′ Matera vicinissimo al gol: cross dalla sinistra di Armellino e tuffo di testa del solito Letizia che sfiora il palo alla sinistra di Berardi. Al minuto 87′ contropiede di Cocuzza che lancia Zanini verso l’area interviene Meola che atterra il numero 7 in area. Il direttore di gara non ha dubbi e indica il rigore entrando il rosso diretto allo stesso Meola. Dagli undici metri Cocuzza fa esplodere la curva. Cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara durante i quali il Messina stringe i denti e conquista una vittoria insperata.

Il tabellino
Acr Messina – Matera 2-1
Marcatori: 18′ Tavares (Me), 58′ Iannini (M),  89′ Cocuzza rig. (Me)
Messina: Berardi, Frabotta, De Vito, Baccolo (75′ Fornito), Palumbo, Burzigotti, Zanini, Giorgione, Tavares (51′ Cocuzza), Barraco (53′ Barilaro), Gustavo. Allenatore: Arturo Di Napoli
Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Tomi, De Rose (75′ Armellino), Zaffagnini, Piccinni (73′ D’agostino) , Meola, Iannone, Regolanti, Letizia, Carretta (87′ Zanchi). Allenatore: Pasquale Padalino
Arbitro: Valiante di Nocera Inferiore. Assistenti: Oliviero di Ercolano e Mansi di Nocera Inferiore
Ammoniti: Gustavo, Baccolo (Me)
Espulsi: Gustavo (Me), Meola (M)
Recupero: 2’pt, 5′ st

Foto: Furrer

(254)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *