Campionato di Eccellenza. Città di Messina perde 0 a 2 con Catania S. Pio X

Città-di-Messina-550x366Il Città di Messina cede 2 a 0 nella partita con il Catania S. Pio X.

Cronaca: Costretti a fare a meno dello squalificato Fleri, la coppia D’Andrea – D’Alessandro si affida al 4-4-2. Tra i pali Riccardo Trovato, difesa composta da Busà, Iovine, Munafò e Fragapane. Al centrocampo agiscono sulle corsie Calogero e Salvatore Trovato, Costa e Giordano fanno da filtro sulla mediana. Inedita coppia d’attacco formata da La Rocca e Romeo che dopo diverse stagioni torna a vestire i panni del centravanti. Al 12′ è il Città di Messina a creare il primo pericolo. Punizione tesa di Salvatore Trovato sulla quale La Rocca è pronto a tentare la deviazione vincente, Bertani in uscita a sventa la minaccia. Al 16′ ci provano i padroni di casa con l’ex Garufi che sfugge a Fragapane e conclude di potenza verso la porta, il tiro è ribattuto in corner da Costa. Al 25′ ancora Garufi in evidenza. Il numero nove di casa raccoglie un lancio dalle retrovie e si invola verso la porta tentando di beffare con un tocco morbido Riccardo Trovato in uscita. E’ attento il giovane portiere giallorosso a neutralizzare la conclusione. Al 32′ Catania S. Pio X pericolosa su palla inattiva: il colpo di testa di Vadalà su corner di Oliveri termina di poco alto sopra la traversa. Quattro minuti più tardi la formazione etnea va vicina al vantaggio con Vadalà che non inquadra da buona posizione. Al 43′ ci prova Nicotra da posizione defilata, pallone a fil di palo.

La seconda frazione di gioco si apre con un episodio dubbio in area di rigore quando Doccula intercetta con un braccio una conclusione di Romeo, il direttore di gara lascia correre. Al 50′ ospiti pericolosi con una punizione velenosa del solito Salvatore Trovato che si spegne a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. Al 60′ primo cambio per il Città di Messina: fuori Calogero, dentro Ballarò. Quattro minuti più tardi buona chance per i peloritani. Uscita a vuoto di Bertani, la sfera termina sui piedi di Salvatore Trovato che a porta sguarnita non inquadra. Al 68′ il S. Pio X trova il vantaggio, bolide dai venti metri di Oliveri che Riccardo Trovato neutralizza con un prodigioso intervento. La respinta termina però sui piedi di Conte che dalla destra mette al centro trovando il tap-in di Vadalà.  D’Andrea e D’Alessandro optano per un approccio più offensivo: Cariolo va a sostituire Giordano. Il Città di Messina reagisce senza però riuscire a finalizzare negli ultimi metri. All’80’ Ballarò su punizione sfiora il palo, ma sette minuti più tardi gli etnei chiudono la gara. Corner basso di Oliveri che coglie di sorpresa la retroguardia messinese, Nicotra realizza da due passi. Nel secondo dei quattro minuti di recupero il Catania S. Pio X rimane in dieci uomini: Conte protesta con troppo veemenza e viene allontanato dal terreno di gioco.

Secondo ko consecutivo per il Città di Messina che nel prossimo turno affronteranno tra le mura amiche il Città di Scordia.

Il tabellino

Catania S. Pio X – Città di Messina 2-0

Marcatori: 68′ Vadalà, 87′ Nicotra.

Catania S.Pio X: Bertani, Oliveri, Sapienza, Doccula, Santonocito, Raineri, Vadalà (69′ Caruso), Nicotra, Garufi (62′ D. Costa), Criscione (55′ Conte), Ranno. Allenatore: Carlo Platania.

Città di Messina: R. Trovato, Busà, Fragapane, Iovine, Romeo, Munafò, Giordano (70′ Cariolo), G. Costa, La Rocca (83′ D’Angelo), S. Trovato, Calogero (60′ Ballarò). Allenatore: Lucio D’Andrea.

Arbitro: Giovanni Figuccia della sezione di Marsala. Assistenti: Manfredi Scribani e Salvatore Napoli entrambi della sezione di Agrigento.

Ammoniti: Santonocito (C), Vadalà (C), Fragapane (CdM), Giordano (CdM), Iovine (CdM).

Espulsi: Conte (C).

(53)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *