Calcio. Niente da fare per l’Acr Messina: il Portici vince 1 – 0

tifosi messina acrL’Acr Messina perde ancora una volta, sbagliando l’ennesimo rigore della stagione con Petrilli. Per il Portici è bastato un solo gol di Sorrentino ad inizio ripresa per potare a casa 3 punti.

Il match inizia con un Messina volenteroso di fare la partita, cercando subito la rete per sbloccare l’incontro. La prima vera occasione da gol capita al Portici con Nappo ma, per fortuna di Ragone, la conclusione lambisce il palo. Alla mezz’ora entrambe le squadre avrebbero l’opportunità di passare in vantaggio: prima tocca al Portici con Nappo, ma la sua conclusione in spaccata colpisce il palo esterno, mentre per il Messina, Gambino spreca un facile colpo di testa. Nel finale di tempo, due occasioni per Traditi, ma il centrocampista prima manda fuori in tuffo di testa sul corner di Petrilli, poi si incarta tentando il colpo di tacco sul cross basso di Rabbeni. Si conclude un primo tempo noioso, con Messina arrembante all’inizio, ma arrendevole alla fine.

Il secondo tempo comincia nel peggiore dei modi per la squadra di mister Biagioni, visto che il Portici riesce a trovare il vantaggio. Sorrentino si ritrova tutto solo dentro l’area e fulmina Ragone su cross di Onda. L’Acr Messina avrebbe subito l’occasione di pareggiare. Sall commette fallo su Petrilli, per l’arbitro è calcio di rigore. Dopo le lunghe proteste campane, dal dischetto si presenta lo stesso Petrilli, l’attaccante giallorosso calcia forte e centrale, dove Marone riesce a respingere con i piedi. Terzo errore dal dischetto stagionale ed ennesimo rigorista cambiato. Altra buona occasione per il Messina al 60′, ma il colpo di testa di Rabbeni, su cross di Petrilli, si perde di poco a lato. Al 70′ Messina potrebbe pareggiare, ma il palo interno nega il gol a Bossa. Al 74′ Ragone si esalta su un tiro al volo di Marzano, evitando il raddoppio ospite. Poco dopo discesa libera di Nappo che si infila indisturbato in area, calcia di piatto e scheggia la base del palo. L’ultima occasione della gara capita ancora sui piedi di Marzano, ma Ragone gli nega la gioia del gol.

La partita finisce sul risultato di 0 – 1, con un Messina incapace di reagire alle ultime pessime prestazioni, con conseguente fischi da parte del pubblico.

Giovanni Irrera

(162)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *