Calcio. L’Acr Messina perde il derby: contro il Palermo finisce 1 – 0

acr messina tifosi 2Niente da fare per l’Acr Messina, che perde per 1 – 0 contro la corazzata Palermo. La squadra allenata da Zeman non riesce a conquistare la terza vittoria consecutiva, nonostante un buon primo tempo. L’unica rete della gara è stata segnata dal rosanero Felici.

Padroni di casa subito in avanti con Vaccaro, che calcia con il mancino e chiama Avella ad un grande intervento. Al 10’ si vede il Messina, peccato che Coralli, su cross di Orlando, non si faccia trovare pronto. I giallorossi sembrano aver preso coraggio, ed iniziano a guadagnare campo, senza impegnare il portiere rosanero Pelagotti. Al 20′ il Palermo potrebbe passare avanti con Felici, ma l’attaccante rosanero non trova la rete, nonostante la porta completamente sguarnita per colpa di un’uscita a vuoto di Avella. Padroni di casa molto pericolosi al 29′: Felici intercetta un passaggio della retroguardia messinese, viene chiuso da un ottimo intervento di Avella, sulla respinta Santana calcia a botta sicura, ma Ungaro respinge in scivolata salvando il risultato. Il Palermo continua a premere ed al 42’ va vicino al vantaggio con un gran tiro di Kraja dai venticinque metri, fermato solo dalla traversa. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero sul risultato di 0 – 0. Buono l’approccio alla gara del Messina contro una squadra ben più quotata. I rosanero sono cresciuti alla distanza non trovando il gol, nonostante le molteplici occasioni da gol avute.

Inizia la ripresa, e il Palermo ha subito tre chiare occasioni da gol. Prima Felici sfugge a Strumbo a sinistra, mette la palla in mezzo dove si avventa Martinelli che calcia con grande potenza, trovando un super Avella. Sugli sviluppi la palla arriva a Vaccaro, che di sinistro costringe Avella agli straordinari, salvando ancora una volta il risultato. Sull’azione d’angolo, Vaccaro imbecca Peretti che sfugge al fuorigioco, ma dall’altezza del dischetto spedisce la sfera in curva. L’Acr Messina non riesce ad uscire dalla propria metà campo, e il Palermo ci prova ancora con Santana, bravo a sistemarsi il pallone al limite dell’area, ma per fortuna del Messina sulla sua traiettoria si trova Ungaro che devia in angolo. Ancora strepitoso Avella al 61′: Martinelli fa filtrare per Santana, controllo e seguire e destro secco che il portiere messinese mette ancora in angolo. Al 63’ arriva il meritato vantaggio del Palermo: ennesimo errore in disimpegno del Messina, palla in mezzo per Felici che carica il sinistro dal limite e insacca la sfera nell’angolo basso, portando il risultato sull’ 1 – 0 in favore dei rosanero. Il Messina non riesce a reagire, frenato da continui errori di misura e dall’evidente stanchezza fisica. La partita termina dopo quattro minuti di recupero, il Palermo può festeggiare il ritorno alla vittoria, rispedendo al mittente ogni discorso sulla crisi e riprendendo il cammino verso la Serie C. Il Messina non è riuscito a confermare il buon primo tempo, rendendo estremamente negativa la seconda frazione di gara, complice anche il ritmo elevato del Palermo e la stanchezza fisica.

TABELLINO

Palermo-Messina 1-0

Marcatori: 18′ st Felici

Palermo: Pelagotti, Doda, Peretti, Accardi, Vaccaro; Ambro, Martin Martinelli; Felici, Santana (27′ st Ricciardo), Kraja (36′ st Langella). A disposizione: Fallani, Bechini, Rizzo Pinna, Marong, Ferrante, Lucera, Mauri. Allenatore: Rosario Pergolizzi

Messina: Avella, De Meio, Strumbo (41′ st Siclari), Sampietro, Ungaro, Bruno, Cristiani (29′ st Lavrendi), Ott Vale (33′ st Buono), Coralli (17′ st Esposito), Crucitti, Orlando. A disposizione: Alleruzzo, Giordano, Barbera, Saverino, Bonasera. Allenatore: Karel Zeman

Arbitro: Andrea Ancora di Roma 1

Assistenti: Ferdinando Pizzoni di Frattamaggiore e Giuseppe Maiorino di Nocera Inferiore

Ammoniti: Felici (P), Accardi (P), Avella (M), Orlando (M), Ott Vale (M)

Corner: 8-2

Recupero: 1′

Giovanni Irrera

(85)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *