Calcio – L’ACR Messina si impone ancora in “zona Ferreira”

ACR MessinaDecide ancora lui. Come a Noto sette giorni prima il portoghese Pedro Ferreira ha regalato i tre punti all’ACR Messina nell’extra time, sfruttando un traversone al bacio di Corona. Una gara, quella del San Filippo contro un ottimo Agropoli, nata sotto una cattiva stella. Non erano passati neanche due minuti che Sekkoum con una punizione da posizione defilita riusciva a beffare Lagomarsini, complice anche uno sfortunato tocco di Cucinotta. Poi tanto Messina nella prima frazione di gioco sino al pareggio griffato Chiavaro. Tante le occasioni sciupate dai peloritani nel primo tempo, ma anche tanto lavoro per la retroguardia messinese che ha dovuto fare gli straordinari per tenere a bada i vari Mallardo, Carotenuto, D’Attilio e Agata. Gara sofferta ma che il Messina ha saputo riprendere con il piglio delle grandi squadre. I giallorossi di mister Catalano (che festeggiava 41 anni) non si sono mai scomposti neanche nei momenti che sembravano più difficili e sono stati bravi a colpire quando ormai non c’era più nulla da fare. La vittoria permette a Bucolo e soci di mantenere la leadership della classifica insieme con il Savoia. Da 14 anni (dalla stagione 1998-99) il Messina non iniziava la stagione con tre successi consecutivi in campionato. Considerando anche la Coppa Italia le affermazioni consecutive sono addirittura quattro. Domenica prossima in programma la trasferta di Ribera, che si giocherà su un insidioso fondo in terra battuta.

ACR MESSINA – AGROPOLI 2 – 1
Messina: Lagomarsini, Caiazzo, Quintoni, Maiorano (16′ st Croce), Chiavaro, Cucinotta, Parachì (16′ st Guerriera), Bucolo, Corona, Cocuzza (23′ st Ferreira), Cicatiello. A disposizione: Mangini, Leo, Comegna, Caldore. Allenatore: Catalano.
Agropoli: Capozzi, Lombardi, Altobello (40′ st Capitani), Sekkoum, Landolfi, Parisi, D’Attilio, Toscano, Mallardo (40′ st Margiotta), Carotenuto, Agata. In panchina: Manfellotto, Laino, Manfredini, Mari, Bencardino. Allenatore: Nastri.
Arbitro: Diego Provesi di Treviglio. Assistenti: Saieva di Agrigento e Gerbino di Acireale.
Marcatori: 2′ pt Sekkoum (A), 31′ pt Chiavaro (M), 48′ st Ferreira (M).
Ammoniti: Parisi (A), Cocuzza (M), Parachì (M), Ferreira (M) ed Agata (A). Corner: 5-4. Recupero: 2′ e 4′.

(41)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *