Calcio. L’Acr Messina non riesce a vincere: contro il Roccella finisce 0 – 0 

Nonostante un’ottima prova, l’Acr Messina non riesce a vincere contro un Roccella ordinato. Espulso Cordova al 42’, per proteste.

La partita inizia in un campo in discrete condizioni di gioco e con la prima occasione della gara che capita al Roccella. Al 3′ Pizzutelli si accentra e dal limite prova il destro: il tiro termina a lato della porta difesa da Lourencon. Il Messina cerca di fare la partita tenendo il possesso del pallone, mentre il Roccella si difende con ordine, per poi provare a pungere in ripartenza. Per vedere la prima occasione dell’Acr Messina dobbiamo aspettare il 29’, quando Zappalà, su angolo di Arcidiacono, manda alta la sfera di testa. Al 37′ il Messina potrebbe passare in vantaggio. Catalano crossa da sinistra per la deviazione sotto misura di Tedesco, ma Scuffia si supera e respinge, lasciando il risultato sullo 0 – 0. Al 39′ lancio lungo per Arcidiacono che, in piena area, non riesce a controllare un pallone difficile, lasciando a Scuffia il tempo di intervenire e allontanare. Il primo tempo si chiude 0 – 0, con una gara vivace, ma con appena una palla gol. Da sottolineare l’ammonizione di Arcidiacono che, diffidato, salterà la prossima sfida.

Il secondo tempo parte sotto la pioggia, con gli stessi 22 della prima frazione. Al 10′ il Messina, con Genevier, trova un’ottima conclusione, che lambisce il palo. Un minuto dopo provvidenziale uscita di Lourencon su Kargbo, lanciato in profondità. Al 14′ Scuffia salva su colpo di testa di Zappalà. Al 18′ Arcidiacono ci prova di sinistro, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Pochi secondi dopo ottima chance per il Roccella. Kargbo, in piena area, calcia sul fondo, sprecando una ghiotta occasione da gol. Al 22′ il portiere ospite si esalta. Angolo di Genevier, colpo di testa di Zappalà raccolto da Arcidiacono che, in girata, trova la parata d’istinto del portiere Scuffia. Al 42′ il Roccella resta in 10, per un rosso diretto a Cordova. Il motivo per cui il difensore è stato espulso? Le reiterate proteste fatte all’indirizzo dell’arbitro (condite da qualche parola pesante), riguardo un presunto fallo di mano in area giallorossa di Ba. Al 46′ Lourencon salva il risultato, parando un potente sinistro ravvicinato di Filippone. La partita finisce qui, con uno 0 – 0 che non soddisfa la squadra di Biagioni, vista l’ottima prestazione del Messina.

Giovanni Irrera

(105)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *