Calcio a 5-Serie C1. La Peloritana sconfitta a Capaci: lo United s’impone

IMG_0004Una sconfitta salutare, che servirà ad un’ulteriore crescita nel percorso di una matricola che vuole imporsi con sempre maggiore determinazione nella realtà della C1. È questa la convinzione diffusa nell’ambiente della Peloritana dopo il ko subito sul campo dello United Capaci – che ha conquistato il suo primo successo davanti al proprio pubblico – nell’incontro valido per la 6a giornata del campionato. C’è la voglia di guardare il bicchiere mezzo pieno per diverse ragioni: in primis perché, malgrado le dimissioni di Massimiliano Fede pervenute nella settimana appena trascorsa e le diverse assenze dovute a infortuni e squalifiche, la squadra messinese ha saputo dare dimostrazione di carattere. E – fattore ugualmente determinante – si è concretizzato il ritorno al gol dopo due giornate a secco, a testimonianza delle capacità che il Messina del calcio a 5 possiede, eccome, di mettere il pallone dentro.

Già al 6′ la Peloritana passa in vantaggio con Nocera, che, spalle alla porta, supera in dribbling Restivo e Calamia e di piatto insacca per lo 0-1. Al 23′ la formazione messinese trova anche la rete di testa di Antonio Colavita che permette ai suoi di chiudere il primo tempo sopra di due gol. Nella ripresa, però, è determinante la prestazione di Marco Torcivia, in passato nel giro della Nazionale: all’11’ è lui ad accorciare le distanze, al 19′ D’Orio mette il pallone all’incrocio dei pali e riporta il risultato in parità. Trascorre un solo minuto e la Peloritana passa nuovamente in vantaggio: Abate confeziona l’assist per D’Angelo che da pochi passi non sbaglia. Lo United non demorde e tra il 23′ e il 28′ Torcivia ribalta il risultato, prima trasformando un calcio di rigore e poi concretizzando l’assist di Montevago. Negli istanti finali della gara, quindi, D’Orio chiude le danze con un tiro libero preciso e potente.

“I ragazzi hanno fatto oggi una grande partita – le parole del DG della Peloritana, Andrea Soffli – Avevamo chiuso il primo tempo in vantaggio di due reti, nella ripresa poi gli avversari sono stati  da subito agguerriti, desiderosi di fare risultato per la prima volta davanti al proprio pubblico. Hanno schierato anche Torcivia, che ricordiamo è un ex Nazionale. Gli episodi hanno un po’ condizionato il risultato finale, come quando Lauro ha tentato il dribbling davanti alla difesa e abbiamo subito gol. Il rigore concesso contro di noi è quanto meno dubbio. È stata comunque una grande partita da parte di tutti. La squadra ha dato una grande risposta su un campo molto difficile. Come mi piace affermare in questi casi, è stata una bella sconfitta. Complimenti anche a mister Fazio, oggi a guidare i ragazzi. Non dimentichiamo che avevamo anche diversi assenti. D’Urso ha giocato al 50%. Il nostro portiere, Battiato, era in condizioni precarie, costretto a vomitare diverse volte prima della partita ed anche tra il primo e il secondo tempo. La squadra ha dato tutto e a un certo punto avremmo anche potuto vincere: e crederci è stato bello”.

Intanto, arriva l’ufficialità per il nuovo allenatore che sostituirà il dimissionario Fede: a guidare la Peloritana, da domani, sarà Corrado Martelli, che dovrà così preparare la seconda delle due trasferte consecutive previste dal calendario, in programma il prossimo sabato a Petrosino, sul campo del Real Futsal.

(15)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *