Calcio a 11. Al via il “2° Campionato provinciale Aics”

aicsDieci squadre si contenderanno nei prossimi 5 mesi il titolo provinciale Aics di calcio a 11 e la possibilità di rappresentare Messina sia in ambito regionale che nazionale. E’ stata presentata dal presidente Aics Messina Lillo Margareci e dal responsabile del settore Alessandro Cacciotto, in un incontro con i referenti di tutte le formazioni, tenutosi alla palestra di Montepiselli, la seconda edizione del torneo promosso dal comitato peloritano dell’Associazione Italiana Cultura Sport, che inizierà il 13 novembre. Si sono iscritte: Atletico Cameris, Kingdom Heart’s A.S., Giornalisti Messina, San Paolo, Montepiselli Calcio, Peloro Annunziata, Planet Win 365 e le mamertine Amatori Arci Grazia, Oratorio San Pietro e MCL Milazzo Calcio. La gradita novità è rappresentata dall’allargamento dei “confini” in provincia, fortemente voluto dall’AICS Messina, che renderà ancora più coinvolgente ed appassionante la manifestazione calcistica.

E’ previsto un girone all’italiana di andata e ritorno, al termine del quale la vincitrice iscriverà il proprio nome sull’albo d’Oro e parteciperà alle finali siciliane. Le compagini che si piazzeranno nella regular season dal secondo al quinto posto accederanno, invece, ai playoff, che promuoveranno la migliore alla disputa del “Trofeo dello Stretto” contro una rivale reggina. Le partite sono di due tempi da 35 minuti ciascuno con la possibilità di chiamare un time out di 2′ effettivi. Sono stati introdotti, inoltre, quest’anno i “cambi volanti” da effettuare con le stesse modalità del calcio a 5 e, quindi, anche a gioco in svolgimento. I match si disputeranno dal venerdì al lunedì prevalentemente in orari serali e nei prossimi giorni sarà reso noto il calendario.

“Siamo ormai pronti per dare il via alla nuova stagione – ha dichiarato entusiasta Cacciotto – l’avere ampliato l’organico a dieci squadre, delle quali tre milazzesi, è per noi motivo d’orgoglio e funge da ulteriore stimolo, poiché dimostra che abbiamo lavorato, fin qui, bene, ma che possiamo e dobbiamo ancora migliorarci. Il nostro obiettivo primario è di proporre, infatti, un evento sempre più completo a livello organizzativo, ma che resti basato sul sano agonismo e la voglia comune di divertirsi stando insieme”.

(35)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *