Basket-Serie A2 gold. Barcellona contro Siena con ritovato entusiasmo

barcellona-basket-2015La vittoria ottenuta sul parquet di Biella regala al Basket Barcellona una splendida iniezione di fiducia in vista del delicato impegno di domenica sera (inizio ore 20) contro la Mens Sana Siena. Alla vigilia dell’incontro con i toscani, in occasione della tradizionale conferenza stampa pre partita, il General Manager Vincenzo Catanesi e l’atleta americano Michael Ojo hanno incontrato i giornalisti: “La vittoria di Biella ci ha trasmesso serenità – ha affermato il GM Catanesi – L’abbiamo voluta fortemente perché pensavamo di meritarcela dopo le prime due sfortunate uscite del nostro campionato. E’ stata una bella iniezione di fiducia che ci sta consentendo di vivere in modo differente la vigilia di questo match interno con Siena. Vediamo più interesse intorno a noi rispetto alla nostra prima partita in casa e secondo me avremo anche un buon riscontro dal nostro pubblico. Quanto ai nostri avversari, credo che dispongano di un ottimo quintetto composto da gente forte e di talento. La panchina è un mix di giovani uniti all’esperienza di un giocatore come Borsato. Sono una bella squadra e credo che si prenderanno tante belle soddisfazioni”. L’atleta Michael Ojo, che a Biella ha fatto il suo esordio in giallorosso, ha portato una ventata di buonumore in Sala Stampa: “Siamo pronti per la gara di domenica e ho già capito che possiamo giocarcela con tutti perché abbiamo giocatori con molto talento. Il coach ci ha messo in guardia sulla fisicità dei nostri avversari, ma io credo che sarà una partita aperta e non credo che questo aspetto possa rappresentare un problema per noi”. Poi una battuta sulla sua condizione personale: “Penso che già a partire da questa settimana vedrete le mie caratteristiche. Mostrerò quello che so fare perché io sono una persona che ama lavorare. Sono venuto qui in punta di piedi e cercherò di farmi apprezzare sia in campo che fuori dal campo sotto tutti gli aspetti. Quando si arriva come me a stagione iniziata, bisogna stare attenti a non distruggere ciò che già esiste”.

(8)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *