Basket femminile, Il Cus Unime si sbarazza del Rainbow Catania. Ora è tempo di playoff

cus unimePartenza sprint ed un primo quarto da incorniciare. Queste le chiavi del successo del CUS Unime che, al PalaNebiolo, si aggiudica lo scontro tra le regine del campionato di B femminile superando, con il finale di 57-45, la Rainbow Catania. Adesso è il momento de playoff, che le universitarie possono affrontare, grazie alla vittoria sulle catanesi, con il vantaggio di giocare in casa l’eventuale “bella”.

Le ragazze allenate da Mara Buzzanca costruiscono la propria vittoria nei minuti iniziali. La difesa impenetrabile di Sabrina Natale e le bombe chirurgiche di Certomà, Borgia ed Ingrassia valgono il 15-0 che stordisce le catanesi, soprese dal veemente avvio delle padrone di casa. Il 27-4 con il quale si chiude la prima frazione di gioco, però, inganna le padrone di casa che, dando per spacciate le ospiti, calano di ritmo e concentrazione e si trasformano sia in fase realizzativa (10 punti in 20 minuti) sia in difesa, dove si allargano le maglie e le catanesi hanno buon gioco sotto canestro.

La Rainbow, pur con Parisi e Ferlito non in perfette condizioni fisiche, ne approfitta e pian piano si riporta sotto, fino ad un sorprendente -2 (39-37 al 33’). A questo punto, nonostante ci si aspetti un finale di gara equilibrato e tirato, le universitarie riescono nuovamente a cambiare passo e, imponendo un parziale di 13-0 (52-37), annichiliscono le etnee annullandone completamente il tentativo di rimonta.

Terminate le prime fasi del campionato arriva il momento della semifinale playoff. Il CUS Unime in gara 1 affronterà, domenica prossima a Messina, l’Eirene Ragusa, quarta classificata del torneo.

CUS Unime – Rainbow Catania 57-45

CUS Unime: Lombardo 4, Kramer 13, Natale 5, Borgia 15, Scardino 3, Certomà 11, Grillo, Licciardello, Ingrassia 3, Osso, Cascio 3. All. Buzzanca.

Rainbow: Parrinello, Ferlito 7, Caruso 8, Bruno 2, Parisi 8, Marmo 4, Chiarella 6, La Manna 3, Patanè 2, Spampinato 5. All. Bruni.

Arbitri: Miragliotta e Saeli.

(20)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *