Atletica. Grande partecipazione e successo per la “2ª edizione della Val d’Agrò Running”

Alla Partenza. Foto di Andrea rifattoSi conclusa la 2ª edizione della Val d’Agrò Running. Due giorni di sport e divertimento inseriti nel FestiVal d’Agrò, al Centro Sportivo Polifunzionale “Città di Savoca”.

Sabato 21 marzo, primo giorno di primavera, sulla pista di atletica del Centro Sportivo Polifunzionale Città di Savoca si è rivista l’atletica dei giovanissimi. Un timido sole ma con tanta luce portata da 90 atleti divisi tra le varie categorie da esordienti C fino ad allievi. E’ stata una bella giornata per ognuno di loro, le gare sono state tante e alcune insolite come i 50 metri ostacoli per gli esordienti B e A e le staffette promozionali, oltre a questo non sono mancati alcuni spunti interessanti dal punto di vista dei risultati, in vista dei campionati regionali su pista che, dal 7 aprile, giorno del campionato regionale staffette, vedranno i nostri ragazzi impegnati negli appuntamenti clou della stagione agonistica. Alle gare hanno partecipato circa 90 atleti così suddivisi: la Polisportiva Odysseus, padrone di casa, con i gruppi di Messina e Val d’Agrò con circa 50 atleti, la ASD Amatori SC Duilia con 32 atleti, l’ASD Atletica Nebrodi con 5 ragazzi e l’ASD GS Indomita con un atleta. Da segnalare le gare dei 50 metri ostacoli esordienti A e B con le vittorie di Alida D’Amico della Duilia e di Christian Coppolino della Polisportiva Odysseus tra gli Esordienti B, e di Lucrezia Rao Genovese (Duilia) e Attilio Triolo (Odysseus) per gli Esordienti A. Tra le Ragazze vittoria per Giulia Vinci (Odysseus) nei 60 metri piani e salto in lungo; Aurora Pettineo (Duilia) conquista il primo posto negli 80 metri ostacoli con il tempo di 13’’3 davanti ad Anna Galeano (Odysseus) che fa comunque il suo personale migliorando di un decimo il suo tempo, chiudendo in 14’’8. La Pettineo vince anche il lungo davanti ad Adriana Lodoli (Odysseus), con la misura di 4,51 raggiunta all’ultima prova, la Lodoli era al rientro in gara su pista facendo segnare comunque un buon risultato. Vincenzo Nania (Duilia) fa il bis di vittorie negli 80 metri piani (9’’8) e nei 600 metri (1’48’’6). Giuseppe Alibrandi agguanta la seconda piazza negli 80 metri piani e primo nel salto in lungo cadetti con la misura di 3,84 m. Ylenia Riggio (Odysseus) all’esordio in gara vince la gara dei 600 metri cadette con 2’07’’1; tra le ragazze Alessandra Busà ha la meglio su Alessia Giangreco entrambe Odysseus, terza Chiara Catina (Atletica Nebrodi). Nel salto in lungo ragazze tris della Odysseus con Giulia Vinci, Alessandra Busà e Claudia Pronestì. Memorabili le gare degli esordienti con le vittorie di Roberto Schiavo e Carlotta Ferrara (Odysseus) nei 100 metri Esordienti C, Alida D’Amico (Duilia) e Christian Coppolino (Odysseus) nei 300 metri Esordienti B e Viviana Di Natale e Antonio Gangemi (Duilia) nella stessa distanza categoria Esordienti A. Nel salto in lungo Esordienti C le vittorie sono andate ad Ambra Palella e Roberto Schiavo (Odysseus), tra gli Esordienti B il primo posto è andato a Giada Giardina e Lorenzo Caminiti (Odysseus); Attilio Triolo (Odysseus) e Viviana Di Natale (Duilia) trionfano tra gli Esordienti A. Tra le Allieve, Alice Pecora vince i 100 metri ostacoli (Odysseus, 20’’2) davanti a Alessia Barresi (Duilia, 20’’8); Maria Valentina Giunta (Duilia, 14’’2) vince i 100 metri piani davanti a Alice Pecora (15’’0) e Alessia Barresi (15’’9). Giunta vince anche i 1500 metri allieve con il tempo di 6’40’’8. Gran finale con le staffette miste Esordienti, una vera festa per i bambini e le famiglie che si sono divertiti con la velocità a squadre. Subito dopo le gare si sono svolte le premiazioni dove tutti i bambini e ragazzi sono stati premiati con medaglie e coppe per i primi tre e medaglie di partecipazione per tutti gli altri, oltre al gadget offerto a tutti i partecipanti. Si ringraziano la Fidal Messina, le ASD presenti, i giudici ed amici Andrea D’Andrea e Aldo Iraci, Emanuele Torre e Pippo Versaci tecnici rispettivamente della ASD Amatori SC Duilia e della ASD Atletica Nebrodi. In allegato tutti i risultati.

Domenica 22 marzo 2a edizione della VAL D’AGRO’ RUNNING, valida come PRIMA PROVA del GRAND PRIX DEI DUE MARI, un circuito di 15 gare nella provincia di Messina, organizzato dalla FIDAL Messina. La Gara è partita dal Centro Sportivo Polifunzionale “Città di Savoca” nella frazione Rina del Comune di Savoca, con partenza alle ore 9.30 dalla pista di atletica per effettuare il giro del PERCORSO ECOLOGICO/NATURALISTICO della Val d’Agrò.

La mattina di domenica 22 marzo prima della gara Val d’Agrò Running, per la Polisportiva Odysseus, tornano i fantasmi della “MessinaMarathon” del 22 febbraio che ha visto annullare la gara per motivi di sicurezza e incolumità degli atleti. Tempo ventoso e pioggia, in alcuni tratti più intensa, ha fatto subito attivare gli organizzatori per una perlustrazione molto attenta del percorso. Il risultato è stato di accorciare il percorso di Km 1,900, in quanto, a causa della pioggia notturna, nel tratto che portava all’Abbazia Arabo Normanna dei SS Pietro e Paolo, scorreva moltissima acqua ed il torrente, che si doveva attraversare, si è ingrossato durante la notte. Tutto ciò ha indotto gli organizzatori a far fare il giro di boa al ponte di legno in direzione di Scifì (frazione di forza d’Agrò) riducendo il percorso a Km 8,500. Saggia Decisione che è in linea con l’orientamento preso ultimamente dalla Polisportiva Odysseus in merito alla Sicurezza ed incolumità degli atleti: “Si preferisce investire – parla Antonello Aliberti-  di più in sicurezza, per esempio in più medici, più ambulanze, più associazioni della protezione civile e di volontariato, ecc.. A tal proposito ringraziamo le Autoambulanze della Misericordia Coordinate da Antonio Agrillo, sia per il sabato (n. 1 ambulanza) per le gare degli Junior, che per la domenica (n. 2 ambulanze, n. 1 auto medica e n. 1 medico); L’A.C.C.I.R. Messina, intervenuta con 10 volontari e ponti radio, coordinata da Aurelio Trifirò; i volontari sul percorso ed il coordinatore della Sicurezza del percorso Giovanni Trimarchi”.

Passando ai dettagli tecnici la gara, partita alle 9:45, ha visto dall’inizio in testa Davide Currò dell’Atletica Villafranca, che già staccava tutti nel giro di pista e che lo vedeva vittorioso, con il tempo di 29.40, precedendo Salvatore Michelangelo, Indomita Torregrotta (31.33) e Giuseppe Arcidiacono, Podistica Messina (31.34), protagonisti, questi ultimi, di uno splendido finale da applausi negli ultimi 300 mt della pista.

Tra le donne a vincere è Carmela Bivona della Proform Messina (41.27) che ha preceduto Biagia Borromei della Polisportiva Milazzo (42.20) e Letteria Liotta, Proform Messina (45.30). In allegato tutti i risultati.

La gara partita dalla Pista dal centro Sportivo Polifunzionale “Città di Savoca” è proseguita nel percorso ecologico (il cui sterrato è molto compatto) in direzione ovest lato monte sul versante di Savoca e di Casalvecchio Siculo, risalendo il torrente Agrò. Il percorso rettilineo in leggero falso piano in salita con ogni paio di centinaia di mt vi è una salita breve (circa 15 mt) ma intensa che porta al rettilineo successivo e tutto questo fino al ponte di legno che attraversa il Torrente Agrò verso il versante di Scifì (frazione di Forza d’Agrò) e di Sant’Alessio Siculo. A quel punto si proseguito in direzione est verso il mare, scendendo lungo il Torrente Agrò fino all’altro ponte di legno (ubicato in contrada Mantineo) che è stato attraversato, passando di nuovo lato nord del percorso, cioè sul versante  di Santa Teresa di Riva e di Savoca.

Dopo l’attraversamento del Ponte si è proseguito in direzione ovest cioè lato monte, per circa 1,00 Km fino al Centro Sportivo Polifunzionale dove c’era l’arrivo.

Subito dopo la partenza della gara è partita anche la Camminata non competitiva, il 2° FITWALKING VAL D’AGRO’, che ha visto protagonisti una trentina di camminatori ed alcuni cani al guinzaglio che, senza paura del tempo, hanno percorso l’intero tragitto. Folto il gruppo dei Fitwalkers della Polisportiva Odysseus capitanati da Giovanna Finocchiaro.

“Il progetto/contenitore di eventi – parla Antonello Aliberti – FestiVAL d’AGRO’, nonostante il tempo inclemente di domenica, è stato una bella conferma. Il progetto è nato lo scorso anno per dare enfasi ad una nuova forma di turismo che è quello sportivo, con molteplici obiettivi importanti, quali la Promozione Turistica del territorio della Val d’Agrò da un punto di vista artistico, naturalistico, culturale, sportivo, paesaggistico, ma soprattutto la promozione sportiva per i più giovani dato che nella pista del centro Polifunzionale “Città di Savoca”, la Polisportiva Odysseus, già da un anno, ha istituito corsi di atletica leggera e attività motoria di base. Una nuova offerta sportiva che si apre al comprensorio della Val d’Agrò”.

“Ringraziamo Sentitamente – continua Aliberti – la sottoressa Carrubba, commissario del comune di Savoca per l’ospitalità nel centro Sportivo Polifunzionale Città di Savoca e per il patrocinio così come gli altri Sindaci del comprensorio e del Consorzio Val d’Agrò: Marco Saetti, sindaco di Casalvecchio, Rosanna Fichera, sindaco di Sant’Alessio Siculo, Cateno De Luca, sindaco di Santa Teresa di Riva, Fabio Di Cara sindaco di Forza d’Agrò,  Davide Paratore, sindaco del Comune di Antillo, Filippo Ricciardi, sindaco del comune di Limina, Giuseppe Santo Russo, sindaco del comune di Roccafiorita. Si ringraziano anche il Corpo della Polizia Municipale di Savoca, di Casalvecchio, Forza d’Agrò”.

(207)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *