Al Messina non basta il cuore, il Catania vola con Di Grazia

catania-messina-newsIl Messina non riesce a sfatare il tabù del “Massimino” dove non vince dagli anni ’50. Questo pomeriggio è stato infatti il Catania a far suo il derby, trascinato da un super Di Grazia autore di tre reti e giustiziere di una difesa apparsa a tratti imbarazzante.  I giallorossi perdono 3-1, ma lasciano intravedere segnali positivi, almeno per quel che riguarda il reparto avanzato. Tra i migliori, la punta Pozzebon che ha tenuto a galla i suoi fino al minuto 91 quando la formazione etnea ha chiuso definitivamente i giochi.

La squadra di Marra va sotto al 14′ con Di Grazia che inizia il suo show personale e fa secco Berardi con una conclusione all’interno dell’area di rigore. Il Messina resta imbambolato e due minuti più tardi concede una prateria a Barisic che, a tu per tu con Berardi, sceglie il cucchiaio e spedisce sopra la traversa. La reazione arriva al 20′ con una girata di Pozzebon che si stampa contro la traversa. Nove minuti più tardi Palumbo prende il tempo alla difesa avversaria sugli sviluppi di un corner di Musacci, ma il suo colpo di testa termina alto. Al 40′ però la formazione di casa raddoppia: è ancora Di Grazia a gonfiare la rete dopo aver eluso le marcature dei difensori peloritani. Il Catania accelera e pochi minuti dopo ha l’occasione del tris, il tuffo di testa di Biagianti però sfiora il palo. Inaspettatamente il Messina rialza la testa e al 42′ una botta centrale di Pozzebon apre nuovamente la gara.

Nel secondo tempo Marra gioca la carta Madonia. Il Messina guadagna metri e costringe il Catania a rintanarsi nella propria trequarti. Al 64′ è proprio Madonia a fare da torre per Pozzebon il cui tiro al volo meriterebbe maggiore fortuna. Tre minuti dopo brividi per la difesa ospite con una progressione sulla sinistra di Russotto che da posizione quasi impossibile riesce a indovinare l’angolo giusto, ma un prodigioso intervento di Berardi manda la palla sul palo esterno e poi in corner. Al 71′ Lazar si trova sui piedi una palla da spedire in rete, ma il calciatore rumeno spreca tutto da pochi passi. Al minuto 81′ le speranze del Messina vengono però spazzate via dal solito Di Grazia che approfitta di un errore in fase di disimpegno dei giallorossi e sigla la tripletta personale.

Il tabellino

Catania – Messina 3-1

Marcatori: 14′, 40′, 81′ Di Grazia (C), 42′ Pozzebon (M)

Catania: Pisseri, Parisi, Gil, Bergamelli, Djordjevic, Di Cecco, Bucolo, Biagianti (83′ Silva), Calil, Barisic (57′ Russotto), Di Grazia (88′ Scoppa). Allenatore: Giuseppe Rigoli

Messina: Berardi, Mileto, Palumbo, Bruno, De Vito, Lazar, Musacci (76′ Gaetano), Capua, Mancini (50′ Madonia), Ferri, Pozzebon. Allenatore: Salvatore Marra

Arbitro: Antonello Balice di Termoli. Assistenti: Matteo Benedettino di Bologna e Giuseppe Scarica di Castellammare di Stabia

Ammoniti: Djordjevic,  Di Cecco (C), Musacci, Mileto, Bruno (M)

Recupero: 2’pt, 4’st

(57)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *