Messina. Riapre Benefit: lo store di abbigliamento solidale ha trovato casa

store benefitBenefit ha finalmente trovato una nuova casa. Lo store di abbigliamento solidale, gestito dall’associazione “Gli Invisibili”, è stato inaugurato lo scorso 27 ottobre, in via Croce Rossa, nei pressi della via La Farina. Siamo andati a visitarlo per raccontarvi la grinta e l’entusiasmo con cui i volontari hanno appena riavviato l’attività. Ma partiamo dall’inizio.

Benefit è il primo store di abbigliamento a Messina in cui si possono acquistare capi di abbigliamento senza dover pagare. Il negozio, infatti, ha una sola regola: per ogni capo che decidi di prendere devi donarne un altro. Benefit nasce nel settembre del 2017 quando, in maniera gratuita,  viene messo a disposizione dell’associazione un locale dove poter realizzare il progetto.

Il “negozio” è rimasto aperto per 9 mesi, fino a quando il donatore ha avuto bisogno del locale. Da quel momento è partita la ricerca di una nuova casa per Benefit.

Ricerca che ha portato presto ottimi risultati e la settimana scorsa Benefit ha potuto riaprire le porte al pubblico, grazie ad un nuovo donatore. Ma prima però, l’associazione no profit ha dovuto ristrutturare il locale ed allestirlo da zero.

A questo sono serviti i fondi raccolti grazie alla campagna di crowdfounding #iostoconbenefit, alla quale hanno partecipato numerosi donatori, che hanno permesso il raggiungimento di una quota di 12.400 euro, grazie alla quale lo store potrà rimanere aperto per almeno un anno.

A chi è destinato il progetto

Benefit ha lo scopo primario di aiutare le famiglie in difficoltà economiche a risparmiare sulle spese dell’abbigliamento, ma è destinato a chiunque ha voglia di fare scambio e rete al suo interno.

Dello store, infatti, si può usufruire anche solo portando dei capi (massimo 12) e prenderne altrettanti: «In questo modo non riempiamo il magazzino e abbiamo un continuo cambio di merce, per dare più scelta a chi decide di venirci a trovare» ha spiegato Cristina Puglisi Rossitto, presidente dell’Associazione “Gli Invisibili”.

«All’interno del nostro negozio – ci spiega – si trovano spesso capi particolari e tutto viene controllato prima di essere esposto. I vestiti che vengono regalati o scambiati, infatti, devono essere in buone condizioni».

Proprio come un normale negozio di abbigliamento, anche Benefit è diviso in reparti e la gestione è affidata alle volontarie dell’associazione. All’interno dello store, oltre al magazzino dove vengono controllati e smistati i vestiti, c’è un camerino per poter comodamente provare ed una parete davvero speciale in cui hanno trovato spazio le foto di tutti coloro che hanno aiutato Benefit a diventare quello che è oggi.

Questo importante progetto di solidarietà non si ferma a Messina: «Aiutiamo famiglie anche fuori città – racconta Cristina Puglisi Rossitto. Alcuni ci hanno chiesto di aprire nuovi store anche altrove, ma ancora abbiamo tanta strada da fare prima di poter raggiungere questi nuovi obbiettivi».

I presupposti per far crescere ancora di più questa attività, però, ci sono tutti e a dimostrarlo sono i numeri: «Attualmente abbiamo circa 25 accessi al giorno – conclude Cristina. Il lavoro è molto ma speriamo cresca sempre più».

 

(3727)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *