A Calderà migliaia di ragazzi per seguire la Giornata Mondiale della Gioventù

Giovani a BarcellonaIn migliaia si sono raccolti a Calderà, frazione di Barcellona Pozzo di Gotto. I giovani hanno risposto all’invito della Curia per seguire insieme la diretta dal Brasile della Giornata Mondiale della Gioventù. 

La Curia ha raccontato così la notte di Calderà:

 

“INSIEME AI GIOVANI DELLA NOSTRA ARCIDIOCESI ERANO PRESENTI ANCHE I GIOVANI DEL MOVIMENTO GIOVANILE SALESIANO E I GIOVANI DELLA DIOCESI DI PATTI CHE HANNO VOLUTO CONDIVIDERE CON NOI QUESTA ESPERIENZA. PIÙ DI 3.500 GIOVANI HANNO COLMATO E ARRICCHITO LA BELLA PIAZZA DELLE ANCORE DI CALDERÀ! INGENTE IL DISPIEGAMENTO DELLE FORZE DELL’ORDINE E DELLA PROTEZIONE CIVILE, DELLA CROCE ROSSA E DEL SERVIZIO D’ORDINE CURATO DAL RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO, CHE HANNO PERMESSO UN SERENO SVOLGIMENTO DI TUTTA LA MANIFESTAZIONE.

IL PRIMO MOMENTO È STATO VISSUTO IN TRE LUOGHI DIVERSI, NEL LUNGO MARE DI TERME VIGLIATORE, A BARCELLONA E A MILAZZO, LÀ DOVE I GIOVANI SI SONO RACCOLTI PER VIVERE UN MOMENTO INIZIALE DI ASCOLTO: TRE SACERDOTI HANNO AIUTATO I GIOVANI A RIFLETTERE SULLA PRESENZA DI CRISTO NELLA LORO VITA, SUL TEMA «MA VOI, CHI DITE CHE IO SIA?» (LC 9,20). QUINDI CI SI È INCAMMINATI IN PELLEGRINAGGIO VERSO LA PIAZZA DI CALDERÀ. INTORNO ALLE 21,30 SI È DATO INIZIO AD UN MOMENTO DI ANIMAZIONE EFFETTUATO DAI GIOVANI DEL DON BOSCO (ME).

TRA UN CANTO E L’ALTRO SI SONO ALTERNATI PER DARE IL LORO SALUTO IL SINDACO DI BARCELLONA P.G, MARIA TERESA COLLICA, P. DARIO MOSTACCIO, RESPONSABILE DELLA PASTORALE GIOVANILE DELLA NOSTRA ARCIDIOCESI, P. GIUSEPPE DI MARTINO, RESPONSABILE DELLA PASTORALE GIOVANILE DI PATTI, DON GIANNI MAZZALI, ISPETTORE DEI SALESIANI, E IL NOSTRO ARCIVESCOVO, MONS. CALOGERO LA PIANA, CHE, DOPO AVER ESPRESSO L’AFFETTO CHE NUTRE VERSO TUTTI I GIOVANI, HA AFFERMATO: «FACCIO MIE LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO AI GIOVANI DI RIO: “SONO QUI ANCHE PER ESSERE CONFERMATO DALL’ENTUSIASMO DELLA VOSTRA FEDE! VOI SAPETE CHE NELLA VITA DI UN VESCOVO CI SONO TANTI PROBLEMI E DIFFICOLTÀ, LA FEDE DI UN VESCOVO PUÒ QUALCHE VOLTA RATTRISTARSI. CHE BRUTTO È UN VESCOVO TRISTE! PERCHÉ LA MIA FEDE NON SIA TRISTE SONO VENUTO QUI PER ESSERE CONTAGIATO DALL’ENTUSIASMO DI TUTTI VOI!”».

QUINDI, DOPO UN ALTRO BREVE INTERMEZZO MUSICALE, I GIOVANI SI SONO POSTI ANCORA UNA VOLTA IN ASCOLTO. AIUTATI DA ALCUNI VIDEO INTRODUTTIVI E DA UNA DANZA HA FATTO IL SUO INGRESSO SOLENNEMENTE LA CROCE, PORTATA PROCESSIONALMENTE DAI GIOVANI E COLLOCATA VISIBILMENTE SUL PALCO. È TOCCATO A DON LUIGI MARIA EPICOCO, GIOVANE SACERDOTE DELLA DIOCESI DI L’AQUILA, RESPONSABILE DELLA PASTORALE UNIVERSITARIA, AIUTARE I GIOVANI A RIFLETTERE SU DI UN BRANO DELLA PAROLA CHE È STATA ANNUNCIATA A TUTTI.
FINITO QUESTO MOMENTO, ANCORA MUSICA, ATTRAVERSO L’ESIBIZIONE DEL GRUPPO MUSICALE “PRETTY RIOT”, DI ROBERTA MACRÌ E DEL DJ ALFRYX CHE HA MESSO IN MOVIMENTO TUTTI I GIOVANI, CREANDO UN MIX COINVOLGENTE E ACCATTIVANTE.

LA NOTTE, A QUESTO PUNTO, SI È ILLUMINATA, ATTRAVERSO I GIOCHI D’ARTIFICIO, GRATUITAMENTE OFFERTI, CHE SONO STATI FATTI BRILLARE SULLA SPIAGGIA POCO DISTANTE DAL PALCO. QUESTO MOMENTO HA PREPARATO QUELLO SUCCESSIVO: IL COLLEGAMENTO CON RIO DE JANEIRO PER SEGUIRE LA VEGLIA DI PREGHIERA DEL SANTO PADRE FRANCESCO CON I GIOVANI. AL TERMINE DELLA VEGLIA, INTORNO ALLE ORE 3,00, SI È VISSUTO UN MOMENTO DI PAUSA PRIMA DI PREPARARSI A VIVERE LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA PRESIEDUTA DAL NOSTRO ARCIVESCOVO E CONCELEBRATA DAI NUMEROSI SACERDOTI CHE, ANCHE IN QUESTA OCCASIONE, HANNO AIUTATO I GIOVANI PRESENTI AD ACCOSTARSI ALLA “FONTANA DELLA RICONCILIAZIONE” E ALLA “FONTANA DELL’EUCARISTIA”, PER VIVERE IL SACRAMENTO DELLA PENITENZA E UN MOMENTO DI ADORAZIONE, NELLA VICINA CHIESA PARROCCHIALE DI CALDERÀ”.

(74)

Categorie

Società

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *