Alluvione Milazzo. Sopralluogo di Croce. Picciolo: ” Si accertino responsabilità”

sopralluogo bastioneL’assessore regionale al Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce, il deputato Beppe Picciolo ed il responsabile della Protezione Civile, Bruno Manfrè sono stati oggi a Bastione per un sopralluogo dopo la gravissima alluvione che ha messo in ginocchio un centinaio di persone che vivevano nella strada collegata all’ardine del torrente Mela.
Accompagnati dal sindaco Formica, dagli assessori Maisano, Italiano e Di Bella e da diversi consiglieri comunali, hanno percorso tutte le strade interessate dall’esondazione, constatato i gravissimi danni subiti dalle persone, la disperazione di molti, non solo per le perdite economiche, quanto per lo stato di abbandono in cui sono stati lasciati in questi anni, visto che molti sono vittime già dell’alluvione del 22 novembre 2011.
L’assessore Croce ha assicurato l’impegno ad affrontare la situazione e supportare il Comune di Milazzo, mentre ben più dure sono state le parole di Picciolo.
“A distanza di quattro anni i lavori di messa in sicurezza del territorio sono inesistenti – ha detto il deputato regionale – con la totalità delle opere che devono essere ancora appaltate. Oggi vediamo scene apocalittiche ed ancora una volta non piangiamo per puro caso la perdita di vite umane. Tutto questo è inaccettabile ed ho già chiesto all’assessore Croce di intervenire pesantemente nei confronti dei responsabili degli uffici che avrebbero dovuto vigilare sulla messa in sicurezza dei territori attuando l’ordinanza di protezione civile del 2011, ad oggi totalmente disattesa: chi ha sbagliato, non appena accertate le responsabilità, deve pagare pesantemente. Intanto si richieda lo stato di calamità naturale non ricorrendo alla solita routine fatta di mera formalità ma si richiedano e si stanzino da subito i fondi adeguati per dare ristoro all’economia di questo territorio sempre più fragile e fortemente compromessa.”

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *