No Tengo Dinero. Mare, storia e musica: gli eventi della settimana a Messina e provincia

Puntata di No Tengo Dinero ricchissima di eventi per la vostra estate a Messina e non solo. Per questa sesta puntata, scenderemo “Lo Scalone” turchese di Capo Peloro con l’Ecosfera Diving, andremo fino a Savoca per un itinerario artistico imperdibile, ci metteremo sotto il palco del Mish Mash e alla fine gusteremo le immancabili delizie gastronomiche del territorio durante la due giorni dello Street Food di Novara. Tutto a costo zero o quasi.

Meraviglie Sommerse dello Stretto“, si intitola così l’appuntamento, stasera alle 21.00 al Parco Horcynus Orca, organizzato da Ecosfera Diving in collaborazione con la Fondazione di Comunità di Messina, la Pro Loco Capo Peloro e Italia Nostra. «La Società Cooperativa Ecosfera – racconta il responsabile Domenico Majolino – oltre all’attività didattica si occupa da sempre di ricerca storica e progetti di valorizzazione legati al mare, per formare gli appassionati ma anche divulgare la bellezza del mondo sommerso». Infatti, la mostra racconta le tappe delle immersioni sui fondali del nostro mare, «il materiale video/fotografico – prosegue Domenico – racconta le vorticose acque dello Stretto di Messina costantemente sottoposte al travaso fra i bacini Ionico e Tirrenico che sono da considerarsi tra le zone con la più spiccata biodiversità del Mediterraneo». Meraviglie, appunto, a pochi metri dalla riva di Torre Faro, «nelle acque antistanti il diving – dice Domenico – si trova un magnifico punto d’immersione. Il cosiddetto “Lo Scalone“, la discesa in un mare turchese su una vasta prateria di Posidonia, particolare pianta acquatica che fa da nursery per molte specie mediterranee».

Attraverso le proiezioni subacquee scopriremo anche frammenti di antiche anfore e relitti che raccontano di viaggi in mare di ogni epoca. Un momento per imparare a valorizzare il territorio ma anche tutelarlo, approfondire e utilizzare le risorse in modo costruttivo. Le sorprese però non sono finite perché durante la serata verrà offerto ai partecipanti un buono per il “Battesimo del mare“. «Imparare ad andare sott’acqua è semplice e divertente, dopo aver provato lo Scuba Experience si può immaginare facilmente come sia affascinante conoscere e scoprire a fondo il mondo sommerso decidendo quindi di proseguire l’addestramento frequentando un vero e proprio corso subacqueo. La sensazione di respirare sott’acqua – conclude Domenico – è assolutamente da provare!».

(420)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *