No Tengo Dinero: gli eventi da non perdere questa settimana a Messina e provincia

Dopo il successo della scorsa settimana, prosegue il nostro giro tra gli eventi di Messina e provincia dell’estate 2019. In questo secondo appuntamento con No Tengo Dinero, andremo sui pattini lungo la Passeggiata a Mare, ci spingeremo fino a Graniti per poi fare una sosta super golosa a Santa Margherita. E non poteva mancare la musica, quindi balleremo in spiaggia con un po’ di sano rock psichedelico. Come sempre tutto a costo zero o quasi.

Senza dubbio la Passeggiata a Mare è uno dei posti più belli di Messina, soprattutto per chi rimane in città durante l’estate. Ad apprezzare questo lunghissimo spazio, con affaccio sul mare, a due passi dal centro ci sono i turisti, i gattini, le famiglie, i gruppi di ragazzi, gli amanti di fotografia, i coreografi, quelli che fanno skate e i pattinatori. Come Raimondo Raimondi e Chiara De Domenico, rispettivamente presidente e maestra federale della società Erre Sports in-line, associazione sportiva che da poco ha festeggiato i primi dieci anni di attività. Dopo sei anni fuori, infatti, Raimondo e Chiara insieme ad altri due colleghi, hanno deciso di tornare a Messina per portare avanti la loro passione e creare una squadra di hockey e corsi di pattinaggio normale e freestyle, da Alì Terme a Ganzirri.

«Circa sei anni fa – raccontano Raimondo e Chiara – abbiamo iniziato i nostri corsi estivi di pattinaggio in Passeggiata, perché tutti iniziano qui la loro avventura sulle rotelle. È uno spazio conosciuto dai messinesi e soprattutto è il posto ideale per tutto quello che proponiamo. Anche perché – ci dicono – i percorsi previsti come la pista ciclabile non sono molto sicuri, né per le bici né per i pattini. Ci sono realtà, a Catania e a Palermo, dove ci sono gruppi che girano in centro, dove si pattina anche in strada, ma il problema qui è l’asfalto che è discontinuo, e poi – sorride Chiara – il messinese medio non aiuta e non capisce come comportarsi quando ci vede pattinare o andare in bici».

Bimbi e genitori sembrano apprezzare davvero parecchio questa disciplina, fatta di qualche caduta ma anche di tanto divertimento all’aria aperta. «Oltre alla nostra passione smisurata – dice Raimondo – c’è anche un consenso da parte dei medici che iniziano a consigliare questo sport per il coordinamento motorio. Mettiamola così – aggiunge Chiara – un buon pattinatore deve avere un buon equilibrio e se nella vita hai un buon equilibrio sei avvantaggiato». Non rimane che unirvi con i vostri pattini lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 18:00 in Passeggiata o il martedì e il giovedì al Parco Urbano di Spadafora perché, come ci dice Chiara, «anche se sono stanca mi basta mezz’ora di pattinata per sentirmi di nuovo piena di energia».

(3033)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *