Mutui e finanza alternativa

compraffitta

Bentornati cari lettori!

Bentornato a chi è rientrato dalle vacanze e a chi non ha mai smesso di lavorare.

Le vostre domande e la vostra partecipazione, che non hanno mai fatto pause, rappresentano per noi un gradito attestato di riconoscimento, nonchè la forza motrice di tutto questo nuovo progetto. Oggi termina una prima tappa, ma il viaggio insieme è ancora lungo. Tratteremo, infatti, il decimo dei “10 consigli per vendere casa”.

In questo 10° appuntamento parleremo di MUTUI E FINANZA ALTERNATIVA e con esso risponderemo alla domanda di un nostro lettore, quanto mai calzante, il quale ci chiede conferma sul fatto che ci sia una ripresa nella concessione dei mutui da parte delle banche. Il tema  è certamente complesso e rende impossibile una trattazione di dettaglio che sia anche sintetica. Il nostro obiettivo è semplicemente quello di sfatare una falsa credenza, un luogo comune che mal proietta un potenziale acquirente o venditore verso il possibile raggiungimento del proprio obiettivo di comprare o vendere casa, lo demotiva e lo scoraggia al punto da fargli concludere la sua “mancata partenza” con un’affermazione, ormai frequente e ridondante, che recita più o meno così: “oggi le case non si vendono. Nessuno compra case perché le banche NON danno più mutui”.  

E se non fosse così? Perché rinunciare in partenza!

Di fatto, il numero dei prestiti concessi in Italia negli ultimi anni, così anche per la nostra città, ha subito un grande calo, anche se tra la fine del 2013 e i primi mesi del 2014 si sono registrati dati decisamente confortanti, sintomo di una sensibile ripresa (Nel 2013 il 50,3% degli acquisti ha usufruito di un finanziamento ipotecario e nei primi mesi del 2014 la percentuale è salita al 60,9% con un aumento del 18,5% dell’erogato. Inoltre negli ultimi mesi le banche stanno pubblicizzando offerte sempre più competitive sui mutui) . Nonostante il recente trend positivo, la credenza sui mutui resta piuttosto forte e le domande di mutuo, dimezzatesi a partire dal 2011, hanno fatto si che molte persone non abbiano neanche provato a presentare la pratica spostando il loro interesse verso la Locazione o la Finanza Alternativa. In tutto ciò, esiste una parte di verità e un’eccessiva generalizzazione. I mutui, anche nei tempi magri, sono stati e vengono concessi su base di più garanzie, più “paletti”, più controlli, con limitazioni nell’LTV o altre restrizioni, ma se ci sono i presupposti i mutui continuano ad essere erogati consentendo l’acquisto della casa. Oggi più che mai è importante affidarsi a consulenti preparati che conoscono le politiche interne delle banche in modo da orientare il cliente verso il prodotto più conveniente o verso la rinuncia solo se è veramente l’unica strada. Un venditore, per avere più possibilità nella vendita del proprio immobile dovrebbe poter proporre al potenziale acquirente SOLUZIONI BANCARIE e/o di FINANZA ALTERNATIVA. Oggi soluzioni come la formula RENT-TO BUY (letteralmente: affitta per comprare) o eventuali formule, non specificatamente disciplinate, scaturenti da tutte le variabili proprie di ogni singolo accordo, possono rappresentare la formula vincente per aiutarvi nel raggiungimento del vostro obiettivo: vendere casa.  

Auspicandoci che abbiate usufruito dei nostri consigli e ne abbiate tratto beneficio, Vi invitiamo a contattarci per qualsiasi richiesta di approfondimento. Continuate numerosi a sottoporci le vostre domande. I nostri appuntamenti proseguiranno con altre novità, seguendo il vostro impulso e le vostre sollecitazioni.

A presto,                                                                             

Consulente Immobiliare Ivana Saccà

(49)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *