Ready Player One e Molly’s Game: il sottile confine tra cinema e gioco

casinoCon l’inizio della primavera e complici le uscite di due importanti film attualmente nei cinema, si torna a parlare di videogiochi arcade e di gioco d’azzardo. E’ appena uscita infatti l’ultima fatica cinematografica firmata Steven Spielberg, regista che non ha certo bisogno di grandi presentazioni, visto che il suo nome è legato a svariati successi come Lo squalo, E.T. e la saga Indiana Jones, senza dimenticare i più recenti Jurrasic Park o La guerra dei mondi. Si tratta di Ready Player One, già definito dalla critica internazionale come un “tuffo arcade e sensoriale nella memoria e nel corpo dei mitici anni ’80”. Il film tratto dal romanzo cult di Ernest Cline, è un immersivo instant di tipo fantascientifico, paragonabile per certi versi a pellicole come Avatar o Matrix e che ricorda abbastanza da vicino la saga anime Sword Art Online, anch’essa incentrata su un mondo tecnologicamente più moderno e avanzato dove la realtà virtuale e aumentata assume un ruolo centrale nella vita degli esseri umani.

Temi molto cari ad autori come William Gibson e Bruce Sterling, considerati appunto padri del filone narrativo chiamato cyberpunk, con continui rimandi e riferimenti alla cultura popolare degli anni settanta e ottanta. Insomma, un film che ha tutte le premesse per diventare un vero cult di quest’epoca. Di contro è in uscita un’altra importante pellicola, molto attesa per via del nome di uno degli autori dello script: Aaron Sorkin. Già autore di pellicole celebri come Codice d’onore, Nemico Pubblico, The Social Network, e soprattutto L’arte di vincere e Steve Jobs, il noto commediografo e sceneggiatore newyorkese torna con uno script a lui molto congeniale: Molly’s Game.

La pellicola segna anche il suo esordio alla regia e tratta come tema la storia di Molly Bloom, giovane sciatrice olimpica nonché organizzatrice di un giro di poker clandestino, prima di essere arrestata nel mezzo della notte dall’FBI. A rendere incredibile questa vicenda, che è basata naturalmente su una storia vera, fu il fatto che questa giovane atleta fu capace di coinvolgere in questo giro di gioco d’azzardo alcuni celebri nomi di Hollywood, oltre a campioni dello sport e importanti uomini d’affari. Per chi conosce l’autore dello script, Aaron Sorkin, noterà come i temi sono assai familiari a questo celebre sceneggiatore cinematografico. Il gioco, l’ambizione e il confine labile tra legalità e clandestinità, sono da sempre le tematiche preferite delle sue sceneggiature. In questo caso il gioco appare da subito evidente, specialmente per chi ricorda gli intrecci tra politica e malaffare di un film di culto come La guerra di Charlie Wilson, del 2007.

Molly’s Game, che negli Stati Uniti era uscito lo scorso novembre 2017, arriva nelle sale italiane il 18 aprile, e comprende un cast all-stars dove spiccano i nomi di Kevin Kostner, Graham Greene, Idris Elba e la nuova stella del firmamento hollywoodiano, Jessica Chastain, il cui nome è legato a film di culto come The Tree of Life di Malick e Interstellar di Christopher Nolan. La sceneggiatura di Molly’s Game è basata sulle memorie Molly’s Game: From Hollywood’s Elite to Wall Street’sBillionaire Boys Club, My High-Stakes Adventure in the World of Underground Poker, storia incredibile e rocambolesca ambientata nel circuito del gioco d’azzardo e in particolare del poker clandestino. Gioco d’azzardo che in questi anni è sicuramente tra gli argomenti più gettonati, sia per quanto riguarda il gioco fisico che per quello invece digitale online. Se vuoi giocare nei casino online trovi le loro recensioni su Casinoguru.it per avere una personale opinione e consigli utili sui giochi da casinò del momento. Il cinema diventa quindi argomento multimediale dove il gioco d’azzardo e i videogiochi sono assoluti protagonisti e tematiche ricorrenti di queste ultime e rilevanti uscite. Mentre vi scriviamo Ready Player One è già campione d’incassi sia in Italia che all’estero.

(76)

Categorie

Redazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *