Fisco e guadagni relativi al gioco: come stanno le cose in Italia, oggi

L’argomento del fisco e del gioco è davvero molto ampio da trattare in un articolo. Malgrado questo, proviamo a dare qualche coordinata per meglio capire come funzionano sotto una lente fiscale i siti di gioco online e di scommesse sportive nel panorama italiano. Questo tipo di argomento riguarda e interessa tutte quelle realtà che sono regolarmente registrate attraverso l’ente autonomo AAMS che regolarizza, tutela e verifica il perfetto funzionamento del gioco legale sul nostro territorio.

In seguito alla liberalizzazione del gioco d’azzardo, avvenuta nel 2012, molte aziende di livello internazionale hanno puntato sul mercato italiano e, nel giro di un paio d’anni, i risultati non hanno tardato ad arrivare con cifre che sono diventate sempre più importanti: son cresciuti gli introiti dell’Erario relativi a giochi, lotterie e altre attività già da tempo consentite e regolarizzate. Nei mesi scorsi sono stati pubblicati per conto della Camera dei Deputati i risultati parziali relativi al 2016 e, malgrado si tratti di una stagione ancora in corso e quindi non definitiva, anche per quanto concerne l’avvio del 2017: in controtendenza rispetto ai consumi, in Italia il gioco d’azzardo legale cresce del 7%, dimostrando uno stato di salute che va a incrementare i dati che già erano stati registrati per il 2015 e che hanno visto una crescita esponenziale pari al 22%.

Cresce in particolare il circuito del betting, ovvero lo scommettere su eventi di natura sportiva, le scommesse in Italia di William Hill ed altri operatori sono da poco divenute disponibili anche su dispositivi mobili, rivolgendosi quindi ad un nuovo tipo di mercato. La connettività attraverso tablet e smartphone sta, in effetti, facendo la differenza, per via di un pubblico sempre più vasto ed orientato verso l’utilizzo degli applicativi per dispositivi mobili. Una vera realtà che ha numeri elevati per quanto concerne l’intrattenimento e il gioco per adulti.

Lo Stato in tutto questo riesce ad avere ottimi riscontri e le entrate sono ancora piuttosto alte; il dato dello scorso aprile 2017 conferma come l’avvio di quest’anno sia stato più che positivo per il settore del gioco online. Bisogna sempre tenere a mente che l’Italia, rispetto ad altre realtà europee, è un Paese che sta ancora recuperando un gap culturale nei confronti della tecnologia digitale e della connettività; malgrado questo, i dati che si registrano per il gioco mostrano come a partire dal 2013 si sia verificato un incremento significativo degli utenti coinvolti online che utilizzano sistemi di pagamento online e che si registrano su questi siti al fine di avere un servizio esclusivo e personalizzato. Bisogna anche dire che nonostante ci siano stati dei ritardi per quanto riguarda la rete fissa, ADSL e fibra ottica, attraverso la connettività mobile molti utenti accedono quotidianamente e usano il web e quindi Internet con una certa regolarità e frequenza.

Questo ha perciò contribuito a registrare un aumento significativo da parte delle scommesse sportive, dei casinò online e di tutto quello che riguarda il gioco d’azzardo attraverso l’uso della rete. In materia fiscale, verranno presto pubblicati nuovi dati che andranno ad aggiornare quelli relativi ai primi mesi del 2017 per quanto concerne il gioco in Italia.

(55)

Categorie

Redazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *