Cosa dobbiamo aspettarci da questo campionato del mondo?

mondiali-russia-2018Brasile-Costa Rica, Germania-Svezia e Polonia-Colombia sono sicuramente le tre gare maggiormente attese per la seconda giornata di questo mondiale 2018.

Fino a questo momento è stato un torneo caratterizzato da grande equilibrio tattico e da alcune rivelazioni sorprendenti. Indipendentemente da come finirà la fase a gironi, nessuno poteva prevedere un esordio del genere per formazioni come Islanda, Senegal, Giappone e Iran.

Il girone A ha evidenziato i limiti della squadra forte più debole vista finora: l’Arabia Saudita. Tuttavia la vittoria di misura di un Uruguay che davanti può schierare due top player come Suarez e Cavani, ha smorzato le polemiche dopo l’esordio e la vittoria rotonda della Russia contro la selezione saudita.

Deludente in termini di risultati, ma non di gioco, il mondiale del Marocco di Benatia. Come era già successo durante la prima gara contro l’Iran, il Marocco perde di misura pur disputando un’ottima gara, dove c’è più di un rimpianto per la cocente eliminazione. Del resto era già stato detto che quello del gruppo B era, potenzialmente, il girone di ferro di questo mondiale. La presenza di Spagna e Portogallo, capaci di schierare un numero impressionante di campioni in forze a Real Madrid e Barcellona, solo per citare i due maggiori club spagnoli, è un segno evidente della forza di questo girone.

Non bisogna però trascurare nemmeno il gruppo G e il gruppo H, probabilmente quello sulla carta più equilibrato e quindi per forza di cose meno facile da pronosticare. Le scommesse su 888sport.it seguiranno per l’occasione di mondiali un canale privilegiato con quote, statistiche e informazioni costantemente aggiornate in tempo reale per fornire agli utenti un servizio maggiore data l’importanza dell’evento sportivo in questione.

In ottica di pronostico bisogna annotare come sulla carta le favorite Polonia e Colombia, in virtù di ranking UEFA e fase di qualificazione, hanno sostanzialmente tradito le attese. Tuttavia il mondiale è fatto come sempre di episodi e imprevedibilità, visto che il tutto si svolge nell’arco temporale di 7 gare.  Nessuno avrebbe scommesso in effetti sulla vittoria, storica, del Giappone contro una Colombia fuori fuoco, ma che può comunque disporre di un numero di campioni cospicuo. Nonostante la Francia sia considerata una squadra non priva di difetti, è sicuramente la più accreditata a chiudere il girone C come prima classificata, specialmente dopo il successo seppur di misura contro il Perù. Il pareggio tra Danimarca e Australia, è il segnale giusto per la formazione allenata da Deschamps, che ha buone possibilità di terminare questa fase a gironi a punteggio pieno. Bisogna comunque sottolineare come il livello medio sia nettamente salito, visto che a parte pochissime formazioni, abbiamo visto in campo grande equilibrio e senso tattico anche da squadre come Messico, Iran, Perù e Islanda.

(30)

Categorie

Redazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *