Vigili Urbani sfrattati dalla caserma “Di Maio”. Ferlisi: “Andremo al Palacultura”

14591691_1241274239249866_8973691159554726908_nI problemi ci sono, questo il Comandante della Polizia Municipale Calogero Ferlisi non lo nega, ma c’è tutta la volontà di superarli affinché il Corpo rimanga un punto di riferimento per i cittadini. Per Ferlisi, però, i suoi uomini non devono recuperare la credibilità agli occhi della città, perché la credibilità non è mai stata persa, nonostante un momento di oggettiva difficoltà.

Non vi è dubbio che il problema più eclatante è quello della Caserma “Di Maio”, con Ferlisi che già i giorni scorsi ne aveva annunciato la chiusura, ma adesso sembra tutto pronto per il trasferimento al III Piano del Palacultura: “Per come concordato con il sindaco la soluzione del viale Boccetta non sembrava quella più opportuna ma è l’unica strada percorribile – ha dichiarato Ferlisi – è un punto strategico importante, ci saranno vari uffici che saranno trasferiti entro due o tre settimane, contiamo di ultimare “trasloco” entro e non oltre il 15 novembre. Ci sarà qualche problema per l’utenza ma anche per noi, ma quel che è certo è garantiremo la massima funzionalità verso la città. Cambierà poco o nulla, la zona sud non sarà penalizzata da questo cambiamento”. Il prossimo 17 ottobre ci sarà la riunione per stabilire gli ultimi dettagli per quella che Ferlisi continua a definire come una situazione provvisoria, in attesa degli interventi alla Caserma che da tempo versa in condizioni di assoluto degrado igienico-sanitario: “Le somme sono già state stanziate dal Comune, per gli uffici ci vorranno circa 60 mila euro ma l’amministrazione comunale ha garantito circa la rapidità con cui saranno eseguiti i lavori”.

Guardando ad ampio raggio sui risultati ottenuti dal Corpo, si continua ad evidenziare una triste e persistente inciviltà dei messinesi come testimonia il 12% di verbali in più: “La nostra attività è sempre meritoria nonostante un numero inferiore di agenti e il problema delle vetture da restituire che si è verificato qualche settimana fa – ha continuato – bisogna essere più realisti del re, il cittadino messinese continua a peccare di civiltà, ad esempio solo in via del Vespro, lì dov’è stato allargato il marciapiede, abbiamo emesso quarantadue verbali per Sosta Vietata solo nell’ultima settimana”. Ferlisi infine risponde a qualche critica giunta dai banchi del consiglio comunale: “L’amministrazione comunale si ritrovata a dover fronteggiare una grave situazione di crisi economica, forse la più grande nella storia del nostro Comune. Purtroppo i consiglieri comunali prima dicono che capiscono le condizioni in cui devo operare, dall’altra parte mi attaccano. Mi domando quanti dei loro referenti politici regionali e nazionali si siano adoperati per migliorare la situazione”.

Intanto, a dicembre rientreranno in servizio i 23 Vigili contrattisti vincitori di concorso.

(163)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *