Unime riduce il conguaglio per alcune fasce di reddito

unime_pernuovoA seguito delle richieste emerse nell’ambito del tavolo tecnico periodico per la valutazione delle tasse universitarie, composto da studenti e rappresentanti dell’amministrazione dell’Ateneo, il Consiglio di Amministrazione su proposta del Direttore generale Francesco De Domenico, ha deliberato una riduzione del 6% della tassa di conguaglio, per le fasce comprese tra la 2ª e la 23ª. È stato tenuto conto, soprattutto, dei risultati ottenuti sul fronte della lotta all’evasione che hanno consentito una redistribuzione del maggiore gettito.

I MAV aggiornati, relativi alla seconda rata ed al pagamento in unica soluzione (scadenza 30 giugno 2016), sono già disponibili sulla pagina personale ESSE3 di ciascuno studente.
Nell’ambito del Tavolo tecnico l’amministrazione e gli studenti hanno, altresì, condiviso la possibilità di prendere in esame ulteriori agevolazioni, una volta che saranno disponibili i dati definitivi relativi alla contribuzione.

(204)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *