Soppressione Oncologia al Papardo, la Cgil scrive all’assessore Gucciardi

ospedale-papardo-messinaLa FP Cgil esprime  il proprio disappunto  per la soppressione del Dipartimento Oncologico Ematologico previsto nell’atto aziendale dell’Azienda Papardo Piemonte. “Negli anni passati – spiega il sindacato –  si è sempre parlato di un polo oncologico di eccellenza e fiumi di parole sono stati spesi in termini programmatori da svariati personaggi; purtroppo alle belle parole non sono seguiti altrettanti fatti. Il risultato è di una evidenza sconcertante visti i continui ed incessanti viaggi della speranza cui, malgrado gli sforzi profusi, non si è riusciti a porre un argine e sui quali, forse, un’attenta riflessione andrebbe fatta.

“E dire – precisano Clara Crocè, Guglielmo Catalioto e Antonio Trino –  che avevamo ben sperato quando,  in fase di discussione propedeutica alla stesura dell’atto aziendale, avevamo avuto modo di valutare il Dipartimento Onco-Ematologico, pensato e voluto come mission aziendale, pur con tutti i limiti evidenziati in termini di dotazione organica; di fatto questo Dipartimento avrebbe rappresentato un “compromesso” a denti stretti al blasonato polo di eccellenza, rimasto nei cuori della popolazione tant’è che c’è in corso una sorta di indagine per comprendere i motivi della sua mancata realizzazione. Il non creare oggi l’agognato Dipartimento, pone l’azienda Papardo in una situazione di grandissimo disagio, allorquando i dettami del decreto Balduzzi diverranno perentori ed esporranno la specialistica Oncologica, priva di fondamenta solide, ai colpi di mannaia di chi sarà deputato all’applicazione pedissequa della legge; in altre parole, sarà semplice “cancellare” una struttura debole”.

La FP Cgil chiede all’assessore alla Sanità Baldo Gucciardi  di rivedere la decisione assunta “al fine di ridare  alla nostra provincia la dignità che merita”.

 

(101)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *