Sfrutta il permesso studio per andare dal parrucchiere. Sospesa vigilessa

vigili-urbani-uno-di-spalle-nuovoGodeva di ore libere dal lavoro grazie ad un permesso studio, ma talvolta le sfruttava per attività sicuramente meno noiose come andare dal parrucchiere. Ma il bisogno di mantenersi in ordine e alla moda è costata cara ad una vigilessa 58enne di Milazzo. La donna, infatti, è stata sorpresa dai suoi stessi colleghi mentre raggiungeva il coiffeur quando invece si sarebbe dovuta trovare in casa a seguire i corsi online organizzato da un’università privata.

Per la donna è scattata una sospensione per una settimana al mese fino al prossimo giugno. La pena è stata disposta dall’Ufficio disciplinare del Comune e firmato dal dal comandante dei Vigili Urbani, Giuseppa Puleo.

In passato, l’agente era stata già raggiunta da un provvedimento disciplinare. Nel 2015, infatti, aveva subito una sospensione di dieci giorni per la mancata firma del contratto con la cooperativa Obslav, all’epoca gestiore dei parcheggi a pagamento, che in seguito avviò una causa di risarcimento danni contro il Comune per 520 mila euro.

(816)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *