Servizio privato trasporto infermi: la proposta di Casabianca contro la corruzione

ambulanza in corsa di giornoIl presidente dell’Associazione Autisti Soccorritori Italiani, Stefano Casabianca, invia una nota ai rappresentanti regionali della sanità, chiedendo, in prevenzione di eventuali atti di corruzione nella scelta delle società addette al trasporto privato dei malati, la pubblicazione di bacheche di elenchi aggiornati di queste, al fine di garantire la massima trasparenza nei confronti dei pazienti.

“L’associazione autisti soccorritori italiani – scrive Casabianca-  per prevenire possibili fenomeni di corruzione e nell’applicazione di misure idonee alla trasparenza ed anticorruzione nei servizi di trasporto infermi effettuati in modo privato, chiede agli organi interpellati, ognuno per le proprie competenze, al fine di evitare atti o fatti colposi o dolosi, nell’individuare le società, cooperative o associazioni per svolgere i servizi di trasporto in ambulanza di pazienti in dimissioni dal pronto soccorso o da i vari reparti di degenza, la pubblicazione in apposite bacheche, nelle aree di attesa comune, degli elenchi delle società, cooperative o associazioni autorizzate dalle ASP territoriali competenti, aggiornata periodicamente, ciò a vantaggio degli operatori regolari con gli obblighi normativi ed a tutela dell’utenza”.

(29)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *