Rifondazione Comunista, Currò nuovo segretario cittadino

Rifondazione_ComunistaAntonio Currò è il nuovo segretario cittadino di Rifondazione Comunista. Questo l’esito del X congresso del Circolo “Peppino Impastato-Rifondazione Comunista”, che si è svolto nei locali della Confederazione Unitaria di Base. Currò, è già membro della Segreteria nazionale dell’Unione Inquilini e più volte si è messo in luce per la salvaguardia del diritto alla casa.

Al congresso erano presenti altre sigle politiche e sindacali come  Pci, Pc, Sinistra Italiana, Pcl, Casa Rossa, Ass. Cameris, Sportello Migranti, Unione Inquilini, Orsa, Cub, Sgb e Cgil, tutte con la volontà di creare una sinistra forte e unita in grado di saper contrastare le lotte sociali del nostro tempo.

A portare avanti una riflessione sull’attuale situazione cittadina, ci ha pensato il segretario dimissionario, Gianmarco Sposito, che ha bocciato l’esperienza amministrativa della Giunta Accorinti:”A partire dal Piano di Riequilibrio, il circolo ha assunto una posizione critica nei confronti dell’amministrazione comunale in considerazione del fatto che, nella fase della campagna elettorale, era manifesto dire la verità ai cittadini e alle cittadine e per tanto era compito dell’amministrazione costruire il Piano sulla partecipazione analizzando le origini del debito. Questo è un passaggio dirimente che ha spinto il circolo a guardare criticamente all’esperienza Accorinti. In questi anni l’impegno del circolo è sempre stato riconducibile ai momenti di conflitto che si sono susseguiti in città. In particolar modo al sostegno della lotta per il diritto all’abitare o a fianco dei lavoratori e delle lavoratrici. Ci viene da pensare ai contributi che abbiamo dato all’interno della occupazioni abitative, o ai contributi sulle mense scolastiche, sugli asili nido o all’interno della tematica sulle migrazioni”.

(75)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *