Premi gestione a dirigenti Papardo: l’azienda smentisce

Papardo-MessinaLa direzione dell’azienda Papardo smentisce le accuse- che definisce inconsistenti – del segretario generale della Cgil. Questa la nota pervenutaci, che pubblichiamo integralmente:
“La direzione dell’Azienda Ospedaliera Papardo intende smentire le illazioni divulgate dal Segretario Generale della Cgil, riguardanti le presunte esose cifre riferite alle quote integrative di trattamento economico liquidate al Direttore Amministrativo Moncada e al Direttore Sanitario Reitano.
La Cgil e la stampa affermano che non possono essere assegnati obiettivi ai due dirigenti da parte del Direttore Generale in quanto non sono chiari neanche i suoi, in considerazione della mancata approvazione del nuovo Atto Aziendale.
La Direzione smentisce nettamente queste dichiarazioni con dati alla mano:
Si rammenta che il D.G. Vullo ha avuto gli obiettivi assegnati unitamente alla sottoscrizione del proprio contratto di lavoro, i quali, non sono in alcun caso legati all’emanazione dell’Atto Aziendale poichè mero contenitore delle scelte strategiche previsionali e modello di organizzazione e funzionamento dell’Azienda. Il D.G., a sua volta, ha assegnato gli obietti al D.A. e D.S. da valutare sulla base di appositi indicatori. Si specifica, inoltre, che non vi è alcuna relazione fra il fondo di risultato del personale e la quota integrativa prevista per i Direttori aziendali.
In fatto di cifre, di particolare gravità è l’errata indicazione della somma liquidata, pari a € 95.958,89 che risulterebbe il totale indicato della delibera n. 245/2016 (pubblicata integralmente all’Albo Aziendale) e più precisamente dalla somma di €. 41.324,34 quale totale comprensivo di oneri sociali ed Irap per il Direttore Amministrativo e dalla somma di €. 54.634,56 quale totale comprensivo di oneri sociali ed Irap per il Direttore Sanitario”.

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *