Pd, Ernesto Carbone: “bene operazione antimafia. Avevamo visto giusto”

carbone ernesto nuovoIn seguito all’operazione “Matassa” della Squadra Mobile di Messina, che ha portato anche all’arresto del consigliere comunale Paolo David, interviene il commissario del Pd Ernesto Carbone, gruppo politico del quale lo stesso David era capogruppo prima di approdare in Forza Italia.

“Un sentito grazie e un applauso al procuratore Guido Lo Forte e alla Dda di Messina per l’operazione che ha sferrato un duro colpo alla criminalità mafiosa della città arrestando 35 persone. Si tratta – ha aggiunto Carbone  – della conferma che il nostro partito aveva visto giusto decidendo di commissariare Messina. Purtroppo il Pd di Messina non era contendibile, aveva un padre-padrone che si comportava come fosse una sua proprietà privata, impedendo ogni forma di confronto democratico”.

“Siamo stati noi – ha rivendicato l’esponente dem – a chiedere l’arresto di Francantonio Genovese in Parlamento, dopo aver letto le carte, perché era giusto farlo: noi crediamo davvero che la legge sia uguale per tutti e debba essere applicata sempre, anche quando si tratta di nostri esponenti. E non abbiamo aspettato che Genovese andasse via portandosi via i suoi: siamo stati noi a cacciarli dal Pd. Abbiamo (apparentemente) pagato un prezzo, perdendo due parlamentari e nove consiglieri comunali su undici, passati con Forza Italia, ma abbiamo riguadagnato libertà. E ciò è inestimabile. Quello che ci sta a cuore veramente è il benessere dei messinesi, è lo sviluppo civile ed economico della città. E un partito che anche qui, dopo stagioni di oscurantismo, sta tornando finalmente a vivere”, ha concluso Carbone.

(364)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *