Note stonate tra Conservatorio e amministrazione comunale

commissione elettoraleTra Palazzo Zanca e Conservatorio “Corelli” suona da tempo una melodia stonata. Così come emerso questa mattina, durante i lavori della Commissione Cultura, non c’è infatti dialogo con l’istituto così come espresso dal presidente del “Corelli” che ha sottolineato la necessità di rinnovare e rafforzare la convenzione in essere fra Comune e Conservatorio per l’utilizzo degli spazi del Palacultura. L’attuale accordo prevede l’utilizzo gratuito del Palacultura per un mese con le spese relative a “service” e “vigili del fuoco” a carico del Corelli.

La Commissione presieduta dal consigliere Piero Adamo ha quindi sollecitato l’amministrazione a dare maggiore spazio al Conservatorio ed ad avviare un’interlocuzione con il Ministero degli Interni per realizzare una convenzione per abbattere i costi legati alla necessaria presenza dei Vigili del Fuoco per gli spettacoli che si svolgono all’interno dell’auditorium del Palacultura.

Durante i lavori, si è discusso anche dell’opportunità di individuare un percorso comune di valorizzazione della figura del maestro Sinopoli a cui il Conservatorio dedicherà prossime attività ed a cui la città ha recentemente dedicato uno spazio della “passeggiata primavera”.

E’ stato trattato anche il tema della sede del Conservatorio: la prospettiva comune e condivisa è che possa trovare definitiva sistemazione nell’ambito del progetto di “Cittadella della Cultura” portato avanti con riferimento all’area ex Ospedale Margherita.

Attualmente, invece, sempre con riferimento alla sede, il Presidente Ministeri ha rassicurato che sono in corso contatti per definire la gestione degli spazi con l’Istituto Quasimodo, adiacente all’attuale sede del Conservatorio.

La Commissione ha sensibilizzato il Presidente Ministeri a realizzare attività in sinergia con gli istituti scolastici cittadini e provinciali nonché attività culturali nel periodo estivo.

Ministeri ha manifestato ampia apertura precisando che attività di collaborazione – anche attraverso la realizzazione di concerti – sono in essere anche con Comuni della provincia e che è interesse del Conservatorio aprirsi alla Città anche al fine di creare opportunità di lavoro per gli stessi musicisti. La Commissione si è conclusa con l’invito del presidente Ministeri a partecipare al concerto per l’inaugurazione del prossimo anno accademico che si terrà il prossimo 22 ottobre nell’auditorium del Palacultura.

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *