Niente rifiuti il sabato: primi segnali positivi

cassonetti colmi nuovoPer i dati ufficiali servirà attendere la fine di questo mese, ma la sensazione è che l’ordinanza che vieta di conferire i rifiuti nella giornata di sabato, stia lentamente prendendo piede.

Il preoccupante 90% di trasgressori che risaliva alla prima settimana appartiene ormai al passato, con i cittadini sempre più attenti al rispetto di un’ordinanza che seppur impopolare, serve per rientrare nei ranghi imposti dalla Regione circa il trasporto dei rifiuti nella discarica di Motta Sant’Anastasia da parte del Comune di Messina.

L’assessorato ha preso atto della necessità di dover incrementare i controlli in tutto il territorio cittadino e così è stato, anche se l’ultimo fine settimana è stato caratterizzato da un esiguo numero di multe.

Appena i cinque i verbali emessi dagli uomini del dipartimento decoro della Polizia Municipale guidato dal Comandante Biagio Santagati, che hanno monitorato tutte le principali vie cittadine, comprese quelle del centro. La nota dolente continuano ad essere i commercianti, soprattutto i ristoratori, che secondo Messinambiente continuano a smaltire i rifiuti in modo errato.

Un punto su cui si dovrà tornare quanto prima, ma intanto c’è un bicchiere mezzo pieno da poter guardare. Il quantitativo di rifiuti caricati nei camion e fatti partire alla volta di Motta Sant’Anastasia alle 3 di domenica notte si aggirava intorno alle 120 tonnellate, molto meno rispetto ai dati altamente negativi emersi dalle scorse settimane.

Visibili gli effetti sulla città, che domenica non si è svegliata sotto una coltre di rifiuti e questo è già un buon punto di partenza.

(86)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *