Messina Servizi Bene Comune, Cgil annuncia mobilitazione

rifiuti nuovo 2La Messina Servizi Bene Comune è ancora un miraggio e sul delicato settore rifiuti cittadini incombono ancora tanti punti interrogativi. La questione è stata affrontata questa mattina durante i lavori della Commissione Bilancio, ma la strada per trovare un accordo, che possa sancire la definitiva uscita di scena di Messinambiente e Ato 3, si prospetta lunga e tortuosa.

L’organo consiliare, presieduto da Claudio Cardile, ha rinviato la discussione alla settimana prossima per ascoltare i dirigenti, ma intanto la Cgil annuncia la mobilitazione dei lavoratori. “Abbiano intenzione di allungare il brodo – spiegano i segretari  Clara Crocé e Carmelo Pino –  per non decidere sulla nuova società. E a destare preoccupazione sono gli interventi di alcuni consiglieri che richiamano alla privatizzazione del servizio attraverso la pubblicazione di un bando di gara. La Fp Cgil  avverte non consentiremo bandi di appalto per la privatizzazione del servizio di igiene ambientale. Abbiamo lottato ai tempi dell’amministrazione Buzzanca per evitare la pubblicazione di del bando di gara che prevedeva 160 esuberi – dichiarano Crocè e Pino – e siamo pronti a riaprire ogni forma di mobilitazione dei lavoratori per ostacolare tale ipotesi”.

Crediamo che si stia giocando con il fuoco, i componenti della Commissione si riuniscano al più presto per approfondire la questione, senza ulteriori indugi- continuano Crocè e Pino-  a rischio il futuro dei lavoratori dell’Ato Me 3, ai quali il 31 di gennaio scadrà l’ennesima proroga e dei lavoratori della Messinambiente sui quali oltre a pendere sulle loro teste  la spada di Damocle del fallimento, non sarà possibile una ulteriore proroga del servizio. I cittadini messinesi sono stufi di dover pagare pegno di dover subire un pessimo servizio  per le mancate decisioni . Mentre i lavoratori devono continuare in un sistema di precarietà insopportabile”.

Per questi motivi la Fp Cgil  ha organizzato per il prossimo mercoledì 18 gennaio dalle 10 un sit-in di protesta davanti al Comune  per rivendicare chiarezza e tempi certi .

(59)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *