Messina deferito su segnalazione della Covisoc. Rischio penalizzazione

acr messina logoC’è anche il Messina nell’elenco di squadre deferite dal Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C. La società del patron Natale Stracuzzi rischia adesso una penalizzazione in classifica per inadempienze fiscale riconosciute anche agli altri componenti del consiglio d’amministrazione.

Di seguito il comunicato della Figc:

Il Procuratore Federale, a seguito di segnalazione della CO.VI.SO.C., ha deferito al Tribunale Federale Nazionale Sezione Disciplinare:
– sig. STRACUZZI NATALE, Presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l.;
– sig. GUGLIOTTA PIETRO, Vice Presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l.;
– sig. GROSSO MARIO ANTONIO, Vice Presidente Vicario del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l.;
– sig. OLIVERI PIETRO, Vice Presidente Vicario del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l.;

per la violazione di cui agli artt. 1 bis, comma 1, del C.G.S. e 10, comma 3, del C.G.S. in relazione al titolo I), paragrafo I), lettera D), punto 8) del C.U. 368/A del 26 aprile 2016 ai fini del rilascio della Licenza Nazionale per l’ammissione al campionato professionistico di Lega Pro 2016/2017, per aver violato i doveri di lealtà probità e correttezza, per non aver depositato, entro il termine del 30 giugno 2016, idonea garanzia a prima richiesta dell’importo di € 350.000,00 e comunque per non aver documentato alla Lega Italiana Calcio Professionistico, entro lo stesso termine, l’avvenuto deposito della garanzia a prima richiesta dell’importo di € 350.000,00 sopra indicata. Ciascuno con riferimento ai rispettivi poteri e funzioni, risultanti dagli atti acquisiti come trasmessi dalla Lega competente e ai periodi di svolgimento degli stessi;

– la Società A.C.R. MESSINA S.r.l.: a) per la violazione dell’art. 4, comma 1, del C.G.S. a titolo di responsabilità diretta, per il comportamento posto in essere dal sig. STRACUZZI NATALE, Presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l., dal sig. GUGLIOTTA PIETRO, Vice Presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l., dal sig. GROSSO MARIO ANTONIO Vice Presidente Vicario del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l., dal sig. OLIVERI PIETRO Vice Presidente Vicario del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore della Società A.C.R. Messina S.r.l.; b) per la violazione dell’art. 10, comma 3, del C.G.S. in relazione al titolo I), paragrafo I), lettera D), punto 8) del C.U. 368/A del 26 aprile 2016 ai fini del rilascio della Licenza Nazionale per l’ammissione al campionato professionistico di Lega Pro 2016/2017: a titolo di responsabilità propria, per non aver depositato, entro il termine del 30 giugno 2016, idonea garanzia a prima richiesta dell’importo di € 350.000,00 e comunque per non aver documentato alla Lega Italiana Calcio Professionistico, entro lo stesso termine, l’avvenuto deposito della garanzia a prima richiesta dell’importo di € 350.000,00.

(139)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *