Le Donne e i suoi tre incarichi, Santalco chiede un’ispezione ministeriale

santalcoContinua a far discutere la rotazione degli incarichi dirigenziali che Palazzo Zanca ha adottato nelle ultime ore. In particolare, l’ambiente politico e sindacale ha manifestato perplessità sulla posizione di Antonio Le Donne che, in seguito alla defenestrazione di Cama, oltre ai compiti di direttore e segretario diventa anche ragioniere generale.

Sulla questione, interviene il consigliere Giuseppe Santalco chiedendo un intervento ispettivo di ministero dell’Interno e Regione. Secondo il capogruppo di Felice per Messina “il concentrare in un unico soggetto funzioni di gestione, legittimità e controllo potrebbe creare grave nocumento alla trasparenza dell’attività amministrativa del Comune di Messina, creando di fatto un controllo diretto del Sindaco, tramite Le Donne da lui nominato fiduciariamente, su tutto l’apparato amministrativo gestionale dell’Ente, con una commistione di ruoli che appare estranea rispetto alla figura istituzionale che un Segretario Generale – dipendente del Ministero degli Interni dovrebbe avere. Senza considerare, inoltre, la circostanza dell’anomalo ruolo di controllore-controllato”.

“Le Donne – precisa Santalco –  prima è stato nominato Segretario Generale e subito dopo Direttore Generale. Successivamente nel corso degli ultimi anni ha ulteriormente incrementato le proprie attribuzioni gestionali. Tant’è che basta consultare il sito del Comune di Messina per avere contezza delle funzioni generali assegnate nel tempo al Dott. Le Donne che oltre a svolgere le attività tipiche di Segretario Generale assume molteplici incarichi specifici sia nella qualità di Direttore Generale, che come Responsabile della:

  1. a) Pianificazione Strategica; b) Anticorruzione e Trasparenza; c) Controlli Interni; d) Controllo di regolarità amministrativa e contabile; e) Controllo sugli equilibri finanziari; f) Controllo sulle società partecipate; g) Controllo sulla qualità dei servizi erogati; h) Relazioni sindacali; i) Formazione; l) Repertorio contratti; m) Toponomastica; n) Gestione del Personale.

L’ulteriore aggiunta della responsabilità dirigenziale del Dipartimento Finanziario pone il Dott. Le Donne come gestore diretto della prevalente attività amministrativa e contabile del Comune di Messina”.

 

(111)

1 Comment

  • Ser scrive:

    Le Donne Le Donne mi pare che ci siamo troppo allargati, per cortesia Sindaco poniamo fine a questo da lei voluto, h a pienamente visto e dichiarato bene il Consigliere Santalco a porre tali interrogativi !!! Per cortesia ….smettetela !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *