L’alta moda dello stilista messinese Marco De Vincenzo al Palacultura per il “Premio Madama”

Marco De Vincenzo

Marco De Vincenzo

Sarà lo stilista messinese Marco De Vincenzo, uno dei grandi nomi che verranno premiati, il 12 aprile al Palacultura, in occasione del Premio Madama.

Nato a Messina e emerso a Roma, come collaboratore di Fendi, Marco De Vincenzo, ha vestito le più grandi star nazionali e internazionali. Una delle ultime è stata Mina, che nella copertina dell’album realizzato con Adriano Celentano porta un abito dello stilista messinese, scelto anche da altre star in occasioni importanti come il festival di Sanremo. Tra loro la cantante Giorgia e la comica e imitatrice Virginia Raffaele. Le star internazionali che hanno indossato i suoi abiti sono Beyoncé e Lady Gaga.

In passerella vedremo quindi sfilare anche i suoi abiti, insieme a quelli che furono realizzati da Madame Ferraro, la stilista messinese alla quale è intitolato il premio, che porterà a Messina, per la prima volta, una manifestazione dedicata all’alta moda italiana.

Sfilata d'epoca di Mimma Ferraro

Sfilata d’epoca di Mimma Ferraro

Domenica Ingegnosi, questo il nome da nubile della sarta preferita, fra gli anni ’50 e ’70, dalle grandi personalità dell’aristocrazia di Messina, Reggio Calabria e, in generale, di tutta la Sicilia. Oggi, parte degli abiti realizzati durante la sua carriera, sono custoditi nel Museo del Costume e della Moda Siciliana, a Mirto e saranno portati al Palacultura per essere, in parte esposti nella mostra che si terrà nel Foyer, in parte indossati dalle modelle durante la sfilata celebrativa di questa donna che ha saputo portare alto il nome della nostra città.

Nella mostra, che sarà aperta a partire dalle 17, oltre agli abiti provenienti dal Museo, saranno esposti 5 pannelli che ripercorrono la vita di Mimma Ferraro, alcuni raccontano vari momenti privati, dall’incontro con il marito Carmelo Ferraro, che sposò il 3 settembre del 1930, fino ai viaggi a Milano ed in particolare in via Montenapoleone tempio della moda italiana dove la “Madama” si recava personalmente per acquistare i tessuti originali, con i quali riproduceva fedelmente  i capi delle più importanti maison dell’epoca adattandoli alle signore messinesi, calabresi e siciliane.

Le fotografie che verranno esposte alla mostra, sono state gentilmente concesse dalla famiglia Ferraro, che ha accolto con grande entusiasmo l’iniziativa. Il Premio Madama, che è promosso dall’associazione culturale “Prima Sicilia”, ha lo scopo di far conoscere una donna che, con grandi sacrifici, non solo è diventata pioniera dell’alta moda nella città di Messina, ma ha portato il suo nome anche a Milano e Parigi, stringendo rapporti con grandi stilisti come Chanel, Dior, Yves Saint Laurent e Balenciaga. A Reggio, il giovane Gianni Versace, secondo i racconti della figlia di Mimma Ferraro, Mariantonella, prese la strada della moda nell’atelier della Madama, dove cominciò ad abbozzare i primi disegni.

Martina Zaccone

(537)

1 Comment

  • Giuso 41 scrive:

    Marco DE VINCENZO un “number one…”…….con le sue creazioni da Fendi e con il suo MARCHIO……già oggi e fra i GRANDI……….brava CASALE ….non per “sviolinare “ma sei la MIGLIORE forse anche in Sicilia in questo campo……altri ti “scimmiottano” ma non sono NESSUNO al tuo confronto……….poveretti…..ahahahahahahahahahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *