La funzione degli Enti Bilaterali al centro di un convegno all’UniMe

Convegno Enti Bilaterali

Convegno Enti Bilaterali

“La funzione degli Enti bilaterali nell’attuazione delle norme legali” è stato il tema del convegno che si è svolto oggi nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Messina, promosso dall’Ente Bilaterale della provincia di Messina ( composto da Confesercenti Messina, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e UilTucs), e da E.B.N. Ter (Ente Bilaterale Nazionale Unitario per il Terziario, in collaborazione con l’Ateneo peloritano e il Centro studi Adris.

I lavori congressuali si sono aperti con i saluti del presidente di Confesercenti Messina Alberto Palella, che ha sottolineato  il suo personale impegno nel rilancio dell’Ente Bilaterale della provincia di Messina, in virtù del ruolo sempre più importante che è chiamato a svolgere, con compiti che vanno dall’integrazione del reddito nei periodi di sospensione del lavoro a favore dei lavoratori licenziati , alla formazione ed all’aggiornamento professionale per i lavoratori e gli imprenditori, all’integrazione delle prestazioni economiche spettanti in caso di malattia, infortunio e maternità, all’assistenza e sostegno per soddisfare particolari bisogni dei lavoratori e delle loro famiglie (quali concessioni di borse di studio ed integrazioni per prestazioni sanitarie) fino ad arrivare all’assistenza per le vertenze in materia di lavoro.

“Il ruolo degli enti bilaterali diventa determinante per coniugare esigenze di giustizia sociale ed esigenze di competitività delle imprese- ha detto Palella-come risulta delineato a partire dalla legge Biagi ed ulteriormente ripreso dalla successiva legislazione, fino al recente Decreto legislativo 148 del 2015. Dunque, la bilateralità si pone l’ambizioso obiettivo di rappresentare una risposta adeguata al bisogno di una democrazia pluralista in cui lo svolgimento delle funzioni sociali deve coinvolgere direttamente le rappresentanze sociali costituite”.

Alberto Palella presidente Confesercenti Messina

Alberto Palella presidente Confesercenti Messina

Il convegno, presieduto dalla prof.ssa Carmen la Macchia, Associato di Diritto del Lavoro dell’Università di Messina, è poi proseguito con i saluti del presidente del Centro Studi Adris Ettore Staiti, del presidente dei Consulenti del lavoro Maurizio Adamo e di quello dell’ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Messina Enrico Spicuzza. 

L’importanza dell’incontro di oggi, nasce anche dal coinvolgimento per la prima volta, degli Ordini professionali nel dibattito sugli Enti Bilaterali. A lungo infatti, la mancanza di un obbligo di legge, ha alimentato una disputa con le organizzazioni professionali dei dottori commercialisti e dei consulenti del lavoro, oggi superata con l’impegno di creare momenti di dibattito con i professionisti, al fine di contribuire a trovare soluzioni condivise che consentano di sviluppare, alle migliori condizioni, la formazione professionale dei lavoratori anche in materia di sicurezza, e la promozione di buone pratiche contro la discriminazione, anche attraverso la certificazione dei rapporti di lavoro.

Di particolare rilievo, tra gli altri, l’intervento del presidente dell’Ente Bilaterale Nazionale per il Terziario Michele Carpinetti, che posto l’accento sulla funzione della bilateralità, che non deve essere considerata un obbligo, ma un’opportunità, con vantaggi sulle prestazioni, ma anche con servizi per le imprese: “ La sfida- ha spiegato Carpinetti- è creare una tutela contrattuale e di welfare a 360°, che metta al centro i bisogni dei lavoratori, ma anche delle aziende”.

La responsabile dell’Ufficio Politiche del lavoro di Confesercenti nazionale, Elvira Massimiano, ha proposto un excursus sul percorso legislativo che ha riguardato gli Enti Bilaterali, dalla Legge Biagi al decreto Poletti, soffermandosi poi sul ruolo che attualmente rivestono: “ Gli EBT-ha detto Massimiano- sono il ‘luogo’ dove si attua il welfare contrattuale e delle politiche a sostegno di lavoratori, imprese e famiglie”

A relazionare nell’ambito del convegno, molto partecipato dagli studenti universitari, il professore ordinario di Diritto del  lavoro dell’Università di Pisa Oronzo Mazzotta, la responsabile nazionale Bilateralità della Cisl Annamaria Trovò, il responsabile nazionale Bilateralità della Uil Paolo Carcassi e  il segretario generale della Fillea Cgil Alessandro Genovesi. 

Sono intervenuti inoltre, per l’INAIL la direttrice della sede di Messina Diana Artuso, per l’INPS il direttore provinciale Marcello Mastrojeni e il direttore ITL Messina Gaetano Sciacca.

(66)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *