Fondo Basile-De Pasquale, progetto 60 alloggi popolari

Fondo De Pasquale sterpaglie

La IV Commissione Consiliare della V Circoscrizione, presieduta dal Consigliere Bernardo Fama, da mesi ha acceso e puntato i riflettori sull’area destinata a risanamento di Fondo Basile-De Pasquale.

Appurato lo stato di crescente degrado, sono stati coinvolti l’assessore al Risanamento, Sebastiano Pino, e l’ingegnere D’Arrigo per discutere sia di urgenti interventi di bonifica che di possibili opere da realizzare in quest’area. Infatti, dopo aver innanzitutto parlato della necessità di una bonifica urgente, è stato poi affrontato il tema della costruzione di 60 alloggi da destinare a edilizia popolare.

Si tratterebbe – in effetti – di un progetto già completo, realizzato dallo IACP (con un costo pari a circa un milione e duecentomila euro) ed approvato e finanziato dalla Regione Siciliana; che prevede la costruzione di 60 alloggi a Fondo Basile-De Pasquale. Ma questo progetto, al momento è rimasto in stand-by: l’Amministrazione comunale – pensando di ridurre i tempi di assegnazione alloggi – aveva preferito orientarsi sull’acquisto di alcuni immobili residenziali da destinare a edilizia popolare, ma di fatto si è ritrovata a dover fare i conti con difficoltà di natura giuridica (trattandosi di immobili sprovvisti di abitabilità).

I Consiglieri della V Circoscrizione, pertanto, invitano l’assessore Pino a dar seguito al progetto dell’Istituto Autonomo case popolari per la costruzione degli alloggi, rivalutandone l’importanza e abbandonando l’idea della Giunta Comunale, proiettata invece per la realizzazione di un parco urbano.

Un altro aspetto rilevante, evidenziato da Fama, è la paura di perdere i fondi stanziati dalla Regione, in quanto attualmente vi è una delibera di ‘impegno spesa’, e di rendere vano lo sforzo economico già sostenuto dallo IACP. Pertanto, l’intento ultimo dei consiglieri è quello di far riflettere la Giunta Accorinti sull’importanza di realizzare un progetto che ha ottenuto importanti finanziamenti regionali che, in questo momento critico, sarebbe sciocco perdere.

 

(97)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *