Ex Gil, il Comune promette l’immediata scerbatura e cerca fondi per riqualificarlo

IMG_3465Renato Accorinti torna ad occuparsi dell’Ex Gil. Questa mattina, infatti, il primo cittadino ha partecipato alla seduta del Consiglio della III Circoscrizione tenutasi proprio nella stanza del Sindaco per affrontare le problematiche dal campo d’atletica, da tempo in stato d’abbandono. Presenti, oltre ai consiglieri della III Circoscrizione, l’Assessore allo Sport Pino, Orazio Andronico, responsabile strutture sportive, e Orazio Scandurra addetto alle manutenzioni impianti sportivi.

Purtroppo, la Circoscrizione ha potuto ulteriormente appurare, lo avevano già fatto Cacciotto e Cucè con una interlocuzione avuta con la Protezione Civile, che quest’ultima (la Protezione Civile) non è chiamata giuridicamente ad effettuare lavori di manutenzione né dei bagni – spogliatoi nè di altro. “Il Sindaco – hanno tuonato i consiglieri – non deve fare passare un messaggio sbagliato: un conto sono i presunti obblighi morali che si sarebbe presa la Protezione Civile, un conto sono gli obblighi giuridici. Il Sindaco ha comunque garantito nell’imminenza il massimo impegno quantomeno per la scerbatura dell’area sportiva”.

L’assessore Pino ha dichiarato che la pista di atletica è stata inserita nel Masterplan, ma che nel contempo si stanno percorrendo tutte le strade per trovare fondi da investire non solo nell’ex Gil ma in tutti gli impianti sportivi che vivono una situazione di assoluto degrado. Secondo Pino dovranno poi   essere riviste le tariffe degli impianti sportivi su cui incombe il famoso 36% di copertura da parte dei privati e la cui inosservanza ha già provocato multe salatissime alle già disastrate casse comunali. Incerto il futuro della gestione degli impianti sportivi.

Quanto all’ex Gil, l’amministrazione spera nell’acquisizione dell’area di proprietà del demanio regionale per poter poi adottare un utilizzo diverso.

(89)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *