Ex caserma Gasparro, Cacciotto: “Quale futuro per la struttura di Bisconte?”

caserma GasparroAlessandro Cacciotto, consigliere della Terza Circoscrizione, chiede, in un’interrogazione al Sindaco, quale sarà la “sorte” dei locali dell’ex caserma Gasparro, di Bisconte, adibita, di recente, a centro di prima accoglienza.

“Tra i tanti punti interrogativi, incertezze, incognite – scrive Cacciotto- che purtroppo contraddistinguono la nostra città, c’è anche quella che riguarda l’ex caserma di Bisconte. Quale futuro attende la struttura sita nel villaggio inserito nella Vallata di Camaro, non è dato sapersi. Attualmente l’ex caserma Gasparro a Bisconte funge da centro di prima accoglienza, ma sul futuro non si sa nulla. Hot spot o altro, sarebbe opportuno che il Sindaco facesse chiarezza. La grande area della struttura, come più volte sottolineato dal sottoscritto, potrebbe, previa dismissione da parte del Ministero alla Difesa e consegna al Comune di Messina, fungere da importante centro sociale, culturale, sportivo, ricreativo; si potrebbero coinvolgere i privati restituendo tanti spazi alla città. Purtroppo da quando funge da centro di prima accoglienza, sembra celarsi un muro di silenzio che per certi aspetti è pure inspiegabile. Anche a nome di tanti messinesi e soprattutto dei residenti di Bisconte, vorrei almeno conoscere cosa “bolle in pentola” per l’ex struttura militare. Sarebbe dunque opportuno che il Sindaco, nelle vesti di primo cittadino, spiegasse il destino della caserma. Un operazione di trasparenza o se vogliamo di informazione, doverosa ad un quartiere, quello di Bisconte, assai spesso anni luce dai programmi delle Amministrazioni Comunali succedutesi negli anni”.

(116)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *