Erosione costa Timpazzi – Ortoliuzzo, a rischio i residenti

foto-danni-marosi-orto-liuzzo-14-settembre-2016-001“L’intera popolazione, residente nel tratto della costa Timpazzi – Orto Liuzzo, deve ormai convivere con la forza possente dei marosi e con il grande rischio idrogeologico delle coste adiacenti alle opere pubbliche e abitazioni private. È presente una gravissima situazione di emergenza e di pericolo per la pubblica e privata incolumità. Risulta opportuno che si attuino tutte le iniziative necessarie per intervenire e mitigare il rischio generato dall’arretramento della linea di costa”. A farlo presente, tramite comunicato, è il Consigliere della VI Circoscrizione, Mario Biancuzzo.

Il consigliere si rivolge all’assessore regionale Territorio ed Ambiente, Maurizio Croce; al dirigente della Protezione Civile, Antonio Cardia; al dirigente Genio Civile, Leonardo Santoro; all’assessore Lavori Pubblici, Sergio De Cola; al presidente della Circoscrizione, Orazio Laganà; e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Protezione Civile.

All’assessore  regionale, Maurizio Croce, Bianuzzo chiede “che fine hanno fatto i progetti inseriti nello sbocca Italia finanziati dal Governo nazionale? In particolare:  l’importo di 3 milioni 410 mila euro, per l’intervento sul litorale Mezzana – Tono; i 3 milioni 649 mila euro, per la mitigazione del rischio idrogeologico del tratto di costa Casabianca – Tono; i 350 mila euro, per la protezione del versante di Acqualadrone. E ancora, i finanziamenti destinati ai progetti di San Saba – Rodia (nel tratto tra i torrenti Rodia e Giudeo), per una spesa di 6 milioni e mezzo di euro, e di San Saba – Caporasocolmo, per 3 milioni 336 mila euro. Inoltre – ricorda il consigliere – un altro finanziamento (di circa 1.350.000,00) era stato chiesto dal dirigente Dipartimento Urbanizzazioni Primarie e Secondarie, Antonio Amato, per l’esecuzione di urgenti lavori di ricostruzione della spiaggia nella zona di Timpazzi, Casabianca e Tono”.

Si rivolge poi al dirigente della Protezione Civile, Antonio Cardia, chiedendo se abbia avuto i relativi pareri necessari per la regolare convalida del progetto, predisposto dall’amministrazione comunale, per i lavori di mitigazione rischio idrogeologico e di erosione nei tratti di costa compresi tra gli abitati di Acqualdrone – Casabianca, Mulinello –Timpazzi, Rodia – Marmora e Rodia – Puccino.

Al dirigente dell’ufficio del genio civile, Leonarado Santoro, domanda inoltre se intende effettuare alcuni interventi, con somma urgenza, per salvaguardare la “piazza dei Pescatori” del villaggio di Orto Liuzzo.

Infine, il consigliere Mario Biancuzzo, sollecita il presidente della Circoscrizione a indire una riunione straordinaria, per discutere e stabilire quali iniziative intraprendere per la salvaguardia delle coste e dell’incolumità pubblica.

 

(99)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *